Dopo esattamente 40 anni dall’uscita di produzione dell’ultima Maserati Ghibli, il marchio del Tridente ne svela il nuovo modello. La nuova Ghibli assomiglia alla sorella maggiore Quattroporte, da cui deriva la piattaforma sulla quale è costruita, appositamente modificata per le sue dimensioni inferiori da segmento E. Con la Ghibli sarà prodotta per la prima volta dalla nobile Casa automobilistica un’auto a gasolio.


Le novità: dal motore diesel alla trazione integrale

Il gasolio non è mai stato un carburante nobile, tutt’altro, ma oramai viene accettato da tutti, e il fatto di avere in listino un’auto di “razza” diesel non pregiudica il pedigree di un marchio . Anzi, si rivela necessario per raggiungere gli obiettivi di vendite che la Casa del Tridente si è posta: 50.000 vetture all’anno entro il 2015.
La Maserati Ghibli diesel sarà motorizzata da un 3.0 litri V6 biturbo realizzato dalla VM abbinato al cambio automatico ZF a 8 rapporti.
Un’altra novità introdotta con la nuova Ghibli è la trazione integrale, disponibile in alternativa a quella posteriore - con la sigla Q4 - sulla versione 3.0 V6 biturbo da 410 cv.


Una berlina sportiva del segmento E

La categoria della nuova Maserati Ghibli è quello delle berline di rappresentanza di grandi dimensioni (segmento E), ma dal tono sportivo, come ad esempio la Mercedes CLS, la BMW Serie 6 Gran Coupé e l’Audi A7 Sportback. Il suo debutto in anteprima mondiale è previsto al Salone di Shangai che si terrà nelle date tra il 21 e il 29 aprile.