BMW presenta la nuova X5. Giunta alla terza generazione, la grossa suv tedesca non si discosta molto dallo stile del modello precedente e vuole fissare nuovi standard in termini di versatilità, comfort, spaziosità e piacere di guida. Il suo lancio commerciale in Germania è previsto nel mese di novembre con tre versioni, ma a dicembre la gamma si arricchirà anche con un’inedita versione a trazione posteriore.


Le (potenti) versioni al lancio

Al lancio la nuova BMW X5 sarà disponibile in tre versioni: X5 xDrive30d, equipaggiata con il nuovo 3.0 litri 6L da 258 cv e 560 Nm con cambio automatico ZF a 8 rapporti di serie (230 km/h, 0-100 in 6,9 secondi, 6,2 l/100 km); X5 M50d M Performance, versione della divisione M Sport con motore 3.0 litri 6L tri-turbo a gasolio da 381 cv e 740 Nm (250 km/h, 0-100 in 5,3 secondi, 6,7 l/100 km); X5 xDrive50i, versione top di gamma che monta il 4.4 V8 TwinPower Turbo a benzina da 450 cv e 650 Nm (250 km/h, 0-100 in 5 secondi, 10,4 l/100 km).


Da dicembre la X5 sDrive25d a trazione posteriore

A partire dal mese di dicembre 2013 arriveranno la X5 sDrive25d con il 2.0 4 cilindri da 218 cv e 450 Nm, versione a trazione posteriore in grado di emettere solamente 149 g/km di CO2, la X5 xDrive25d – stesse caratteristiche della precedente ma con trazione integrale – e la X5 xDrive35i da 306 cv e 400 Nm.
Tutti motori della nuova BMW X5 rispondono alla normativa Euro 6 e sono dotati della tecnologia BMW EfficientDynamics per il contenimento dei consumi e delle emissioni inquinanti.


Abitacolo e bagagliaio più generosi

La Casa bavarese dichiara che la nuova BMW X5 avrà un abitacolo più spazioso rispetto al modello uscente – che con la terza fila di sedili opzionale può ospitare 7 persone –, oltre ad un bagagliaio più ampio con una capacità di 650 litri che diventano 1.870 con l’abbattimento del divano posteriore. Di serie l’apertura automatica del portellone posteriore.