Sabato 19 ottobre durante la sessione di prove della Petit Le Mans, giunta alla 15° edizione, la Nissan DeltaWing ha subito uno spettacolare incidente a causa di un contatto con un’altra vettura. Vediamo il video dell’incidente e le caratteristiche della DeltaWing, prototipo da gara da 300 cv e 573 kg di peso con il pieno di carburante ed il pilota a bordo.
 

La dinamica dell’incidente

La Nissan DeltaWing pilotata da Gunnar Jeannette stava facendo la sessione di prove sul circuito di Road Atlanta, con un tempo di percorrenza inferiore di 4 decimi di secondo rispetto alla P2 più veloce. Durante il sorpasso di una Porsche GTC nell’ultimo tratto del circuito, la DeltaWing è stata colpita violentemente alla ruota posteriore sinistra dalla stessa Porsche che aveva perso aderenza e sbandato, causando un forte impatto che ne ha causato il ribaltamento. La DeltaWing, come si può notare dal video, ha fatto qualche metro ribaltata per poi atterrare sulle sue ruote.
Fortunatamente i danni hanno solo riguardato la vettura, mentre il pilota Jeannette, trasferito tempestivamente al centro medico, è stato subito dimesso.
Prima dell’impatto la Nissan DeltaWing è riuscita a percorrere il circuito di Road Atlanta in un tempo di 1 minuto e 13,686 secondi.
 

Il video


Caratteristiche e dati tecnici della Nissan DeltaWing

La Nissan DeltaWing è un prototipo dotato di un 1.6 litri turbo da 300 cv sprigionati a 7.400 giri/min abbinato ad un cambio sequenziale a 5 rapporti. La sua scocca è in fibra di carbonio, il peso della vettura, con il pieno di carburante ed il pilota, è di soli 573 kg, mentre il rapporto peso/potenza (calcolato con il peso a secco di 475 kg) è di 631 cv/t. Progettata per ridurre drasticamente la resistenza aerodinamica, con un coefficiente aerodinamico pari a 0,35, ha una carreggiata anteriore molto ridotta rispetto a quella posteriore, di rispettivamente 0,6 e 1,7 metri. Il 76% del carico aerodinamico ed il 72,5% del peso sono volutamente sbilanciati sull’asse posteriore della vettura.