X-CLASS, così si chiama il concept che Mercedes-Benz presenterà al Salone dell'Auto di San Paolo. Non si tratta del solito, rude Pickup, ma di una vettura comoda, pretica e più piccola, insomma, adatta a circolare in città, a portare i bambini a scuola; una vettura a tutto tondo. Lo dimostrano anche le linee sinuose, cool, quasi ammiccanti. La Mercedes Classe X quindi non è solo un esercizio di stile, ma un veicolo pronto alla commercializzazione (debutterà a fine 2017). Mercedes ha pensato a due versioni: powerful adventurer e stylish explorer, la prima più spiccatamente off-road. la seconda più adatta all'"urban lifestyle". Dunque un Pickup che combina  le qualità di un mezzo di trasporto tutto fare e quelle di una vettura comoda di lusso.

Con X-Class Mercedes-Benz Vans si avventura nel segmento inesplorato dei Midsize Pickup, ovvero Pickup di fascia media, ma adatti anche ad un utilizzo urbano e per la famiglia. Daimler AG investirà centinaia di milioni di euro nella nuova Serie, che a partire dalla fine del 2017 sarà commercializzata con il nome di X-Class Mercedes-Benz nei mercati chiave di Argentina, Brasile, Sudafrica, Australia ed Europa.


 “Con il Pickup colmeremo una delle ultime lacune del nostro portafoglio. Il nostro obiettivo consiste nell’offrire a ogni cliente il veicolo più rispondente possibile all’utilizzo che se ne intende fare. La X-Class stabilirà nuovi standard in un segmento in crescita”, dichiara il Presidente del Consiglio Direttivo di Daimler AG e responsabile di Mercedes-Benz Cars.

Anche Volker Mornhinweg, il responsabile di Mercedes-Benz Vans ha si è espresso: “Rivoluzioneremo il segmento dei Midsize Pickup con il primo vero Pickup premium al mondo, concepito per il moderno urban lifestyleLa nostra X-Class è un Pickup senza compromessi. Il telaio a longheroni e traverse, il motore a sei cilindri e la trazione integrale permanente per noi sono un must; a corredo aggiungiamo sicurezza, comfort, agilità e design espressivo: in poche parole, tutto ciò che contraddistingue le automobili con la Stella e che ci consentirà di rivolgerci a nuovi target che finora non hanno mai preso in considerazione l’acquisto di un Pickup.”