Da poco partiti, gli incentivi auto per il 2013 destinati all’acquisto di auto a GPL, a metano, elettriche oppure ibride sono già quasi completamente esauriti. Fiat, per tutto il mese di marzo, mette a disposizione un incentivo almeno equivalente a quello previsto dal Governo sull’acquisto di auto Fiat, Lancia e Alfa Romeo con alimentazione bi-fuel GPL o Metano.


Incentivi semplificati

Rispetto alla classificazione degli incentivi auto statali 2013, che variano in base ad una serie di parametri, gli incentivi messi a disposizione per tutto il mese di marzo dal Gruppo Fiat per le auto a GPL e per le auto a metano sono allo stesso modo validi nei casi in cui siano destinati a vetture oppure a veicoli commerciali, a privati o a imprese, con rottamazione oppure senza rottamazione, e senza alcun limite di plafond.


Esempi di incentivi del Gruppo Fiat

L’ammontare del beneficio in termini di risparmio degli incentivi auto del Gruppo Fiat è equivalente a quello degli incentivi auto statali destinati all’anno 2013, ma se il modello in questione ha in corso una promozione superiore a quella prevista dall’incentivo, il cliente avrà diritto all’offerta più vantaggiosa.
Per l’acquisto di una Lancia Ypsilon Ecochic Metano Gold, ad esempio, il contributo di Fiat equivale a circa 3.000 euro più IVA, ovvero quanto previsto dagli incentivi statali. Lo stesso vale per la 500L TwinAir Turbo Natural Power Lounge da 120 cv, con alimentazione a metano, per la quale il Gruppo Fiat mette a disposizione un contributo di 2.000 euro più IVA, anche in questo caso in linea con l’importo previsto dagli incentivi statali per vetture con emissioni fino a 120 g/km.


Incentivi anche oltre i 120 g/km di CO2

Anche le vetture del Gruppo Fiat che superano il limite di emissioni fissato per gli incentivi statali 2013, pari a 120 g/km, rientrano negli incentivi proposti dal Gruppo Fiat. Ne sono un esempio l’Alfa Romeo Giulietta 1.4 Turbo GPL da 120 cv e la Lancia Delta Ecochic GPL da 120 cv, che con emissioni di CO2 per entrambe pari a 149 g/km sarebbero escluse dagli incentivi auto statali. Per quanto riguarda, invece, gli incentivi messi a disposizione da Fiat, le due vetture in questione rientrano entrambe, con un risparmio nel caso della Lancia Delta Ecochic GPL che raggiunge i 5.000 euro.


Il 50% delle vendite con alimentazione GPL e metano

L’iniziativa del Gruppo Fiat è stata accolta con grande entusiasmo dagli automobilisti desiderosi di cambiare la propria vettura con una nuova auto che fa risparmiare dal distributore e che inquina meno, dato che circa il 50% degli ordini ricevuti dal Gruppo Fiat nelle prime due settimane di marzo riguardano auto con alimentazione a GPL e metano. Il doppio rispetto agli ordini del mese di febbraio.