Alla kermesse parigina Ferrari presenterà la 458 Speciale A, serie limitata basata sulla 458 Speciale ma con tetto rigido ripiegabile elettricamente. Ne saranno prodotte solamente 499, tutte destinate a fedeli clienti collezionisti.

La 458 Speciale A è la spider più prestazionale nella storia della Ferrari, che coniuga performance estreme con il piacere della guida all’aria aperta.  Il ricorso al tetto rigido ripiegabile in alluminio, che impiega soli 14 secondi per abbassarsi o alzarsi, ha fatto in modo che la differenza di peso rispetto alla 458 Speciale “chiusa” sia di soli 50 Kg. Non solo, grazie ad una serie di soluzioni innovative ha la migliore efficienza aerodinamica di sempre per una vettura del cavallino con carrozzeria spider.

Il motore centrale è il V8 aspirato stradale più potente nella storia della Ferrari: 605 cv di potenza massima e 540 Nm di coppia con emissioni contenute a soli 275 gr/km di CO2. I tre titoli “Best Performance Engine” ottenuti da questo motore sono ricordati nella specifica targa dedica in abitacolo.

L’accelerazione 0-100 km/h è di 3.0 secondi e il tempo sul giro a Fiorano 1’23”5. A questi risultati concorrono l’aerodinamica attiva anteriore e posteriore, la rigidezza del telaio in 10 leghe di alluminio e il controllo elettronico dell’angolo di assetto (SSC), che consente l’espressione della massima sportività in ogni condizione, esaltata dall’inconfondibile sound Ferrari, coinvolgente e senza compromessi.

La 458 Speciale A viene presentata in livrea giallo triplo strato con banda centrale blu Nart e bianco Avus, con cerchi forgiati a cinque razze in grigio corsa. Gli interni, fortemente ispirati alle corse, sono caratterizzati dall’impiego di materiali nobili e leggeri, come l’esclusivo carbonio blu usato a profusione.