In occasione dell’appuntamento di quest’anno con il Concorso di Eleganza di Villa d’Este, BMW porta il concept BMW 2002 Hommage, vettura che rende omaggio a una delle vetture più straordinarie della Casa bavarese: la BMW 2002 Turbo. Il Responsabile del Group Design di BMW, Adrian van Hooydonk, afferma che la BMW 2002 turbo, cinquant’anni fa, ha fatto del brand BMW quello che è oggi.

“Il modello top di gamma 2002 fu la prima vettura di serie in tutta Europa a essere equipaggiata con la tecnologia turbo, così da fare del modello Coupé una vera automobile sportiva. Contemporaneamente, la BMW 2002 turbo fu il precursore tecnologico dello sviluppo di motori in BMW. Con la BMW 2002 Hommage rendiamo onore a tutte queste prestazioni. A mio parere, il design fortemente espressivo della BMW 2002 Hommage offre un’interpretazione, in un linguaggio formale estremamente dinamico e marcato, delle vetture più iconiche della storia di BMW”, spiega Karim Habib, Responsabile Design Automobili BMW. Contemporaneamente, lo studio riflette i grandi successi di BMW nel motorsport, resi possibili proprio dalla tecnologia turbo. La vettura Hommage fonde così il passato con il futuro di BMW e formula una conferma evidente a favore del puro piacere di guidare”.

La BMW 2002 Hommage appare aggressiva, spigolosa, quasi fosse stata tagliata con l’accetta. I punti in comune con la sua antenata 2002 si vedono, come lo “Shark Nose” pronunciato, il passo lungo egli sbalzi ridotti al minimo. Il frontale infatti è il punto i che si uniscono 50 anni di storia di BMW, con elementi delle origini che incontrano dettagli presenti sulle ultime vetture della Casa.
La vernice della carrozzeria è sia opaca che lucida a seconda dei punti; una colorazione soggetta a variazioni a di colore (dal grigio all’azzurro fosforescente) seconda dei cambi di luce e che trasmette grande energia.

Così come il muso, anche il “lato B” dell’auto sposa passato e futuro. La struttura orizzontale delle linee accentua la larghezza dell’auto e rende omaggio alla 2002 turbo, così come la forma dei gruppi ottici posteriori quasi perfettamente triangolari. Il labbro aerodinamico molto pronunciato invece regala un look moderno e aggressivo alla Hommage, così come il diffusore in carbonio che ospita i due terminali di scarico.