Dopo decenni di assenza nel segmento delle sportive leggere a trazione posteriore, è giunto il momento di accogliere la 4C: la sportivissima Alfa Romeo a 2 posti secchi che richiama lo spirito della 33 stradale – fuoriserie degli anni Sessanta basata su una vettura da competizione – con caratteristiche di handling e di prestazioni degne di quelli di una Lotus, tanto per fare un paragone con una delle auto più pure del segmento in termini di emozioni alla guida, nonché una delle più leggere.


I numeri della 4C

L’Alfa Romeo 4C è un’auto senza compromessi dedicata a chi ama la guida, ai veri appassionati disposti a rinunciare al comfort per avere in cambio una guidabilità che rende ogni spostamento un vero e proprio momento di piacere. La 4C è lunga 3.989 mm, ha un passo di 2.380 mm, è larga 1.864 mm e alta 1.183 mm. La distribuzione dei pesi è ripartita al 40% sull’asse anteriore e al 60% su quello posteriore e la sua massa è di appena 895 kg (la monoscocca è in fibra di carbonio), per un rapporto peso/potenza inferiore ai 4 kg/CV. Numeri che parlano da soli dell’agilità della vettura, in grado di raggiungere accelerazioni laterali superiori a 1,1 g e decelerazioni di 1,2 g.
Gli pneumatici utilizzati sulla 4C sono 205/45 R17 all’anteriore e 235/40 R18 al posteriore mentre i freni a disco autoventilati e forati misurano rispettivamente 305x28 (con 4 pistoncini Brembo) e 292x22.


Prestazioni da purosangue

Il motore 1.750 cc 4 cilindri sovralimentato disposto in posizione centrale sviluppa una potenza di 240 CV a 6.000 giri/min (137 CV/litro)  e una coppia di 350 Nm tra i 2.200 e i 4.250 giri/min ed è abbinato a una trasmissione a doppia frizione a secco TCT con comandi al volante e funzione Launch Control. Sull’asse posteriore è presente un differenziale autobloccante Q2 elettronico mentre le sospensioni sono di tipo McPherson evoluto al posteriore e triangoli sovrapposti all’anteriore.
La 4C brucia lo scatto da 0-100 km/h in 4,5 secondi e raggiunge la velocità massima di 258 km/h, mentre il consumo medio nel ciclo combinato è pari a 6,8 l/100 km.


Abitacolo senza compromessi

Anche gli interni hanno caratteristiche tali da rendere unica l’esperienza di guida. L’abitacolo è molto basso e la seduta è avvolgente, lo sterzo è privo di assistenza al fine di renderlo il più comunicativo possibile e il freno è modulabile in carico per trasmettere il giusto feedback nelle staccate più impegnative. La dotazione di serie non prevede nemmeno l’aria condizionata e l’impianto audio per risparmiare sul peso della vettura, accessori che possono comunque essere aggiunti dal cliente senza sovrapprezzo.


Da ottobre in Italia a 53.000 euro

Da ottobre 2013 la 4C è ordinabile nelle concessionarie Alfa Romeo europee, con un prezzo fissato per l’Italia di 53.000 euro. Nel secondo trimestre del 2014 arriverà anche negli Stati Uniti e negli altri mercati mondiali. La disponibilità complessiva è di 3.500 esemplari l’anno, di cui 1.000 destinati all’Europa.