Volkswagen Tiguan eHybrid: la prova della ibrida da 245 Cv

05-Set-2021  
  • tiguan ehybrid bianca movimento
  • tiguan ehybrid bianca tre quarti posteriore
  • tiguan ehybrid bianca interni 2
  • tiguan ehybrid bianca profilo laterale
  • tiguan ehybrid bianca tre quarti anteriore
  • tiguan ehybrid bianca interni
  • tiguan ehybrid bianca vano motore

La Volkswagen Tiguan eHybrid è una Golf GTE in veste SUV, letteralmente. Racchiuso in una confezione più discreta, spaziosa ed elegante, troviamo lo stesso propulsore ibrido plug-in della sorellina sportiva: un’auto in grado di percorrere 50 km in modalità 100% elettrica, ma anche di divertire alla guida grazie ai suoi 245 Cv di potenza.

Potenza pulita

La Tiguan è sempre lei: minimale e discreta, con una linea che non osa ma che difficilmente scontenta. Gli interni sono di una qualità esemplare, dal design ordinato e dai materiali morbidi e ben assemblati, come Volkswagen ci ha abituato.

Non tocca i picchi qualitativi della Golf 8, ma rimane uno degli abitacoli più piacevoli in cui “vivere”.

Le batterie, posizionate dietro, levano qualche litro al bagagliaio, che conta 520 litri contro i 615 delle versioni termiche; per il resto la Tiguan è identica alle versioni con motori “non hybrid”.

Sotto il cofano troviamo un motore quattro cilindri TSI 1.4 da 150 Cv a benzina a iniezione diretta abbinato ad un motore elettrico da 115 Cv. Quando i motori lavorano insieme la potenza totale arriva a 245 Cv e la coppia a 400 Nm. Il motore elettrico è integrato direttamente alla trasmissione DSG a 6 rapporti, in modalità EV (full electric) l’auto percorre fino a 50 km senza usare una sola goccia di benzina (secondo il ciclo WLTP) ed è in grado di raggiungere i 130 km/h.

Come si guida

La Tiguan eHybrid può essere un’auto elettrica o una sportiva vivace a seconda del vostro umore. Le prestazioni sono interessanti: 0-100 km/h in 7,5 secondi e 205 km/h di velocità massima, con una ripresa davvero notevole dovuta all’erogazione immediata del motore elettrico. I 115 Cv elettrici della modalità e-mode non sono affatto pochi, e sono più che sufficienti a far slittare le ruote anteriori quando si affonda sul pedale del gas. La trasmissione DSG a 6 rapporti lavora anche in questa modalità, effettuando dei dolci cambi di marcia anche quando si viaggia in elettrico, regalando un feeling di guida più tradizionale.

In “Hybrid mode” il motore elettrico e il motore termico lavorano in combinazione per ottimizzare i consumi. In questa modalità è possibile impostare su 10 livelli lo stato di carica che si vuole mantenere, scegliendo se aumentare, ridurre o tenere costante lo stato di carica della batteria durante il viaggio. Un sistema preciso e interessante per risparmiare energia, magari da spendere successivamente in un centro abitato.

Infine c’è anche la modalità GTE che, come suggerisce il nome, fornisce il massimo delle prestazioni fregandosene dei consumi. In questa modalità la Tiguan si risveglia e sfodera un temperamento davvero vivace: lo sterzo pronto e l’esuberanza del motore la rendono più divertente di quanto il suo look pacato suggerisca.

Insomma la Tiguan eHybrid, malgrado la sua veste tranquilla, sa essere una SUV veloce e in grado di strappare anche qualche sorriso.

Ha un’anima GTE, che volendo si può trasformare in silenziosa e poco assetata compagna di viaggio. I consumi dichiarati dalla Casa sono di 1,5 l/100 km (WLTP), ma molto dipende da quanti km si percorrono e quanto si riesce a caricare la batteria, come su ogni vettura plug-in.

Prezzi

Il prezzo della Volkswagen Tiguan eHybrid parte da 42.000 euro nell’allestimento Life, 46.800 in quello Elegance e 47.500 nell’R-Line. La Life di serie vanta i cerchi in lega da 17 pollici, i fari anteriori a LED con Light Assist, la strumentazione digitale Digital Cockpit Pro da 10,25 pollici, il clima automatico a 3 zone, l’infotainment Ready2Discover con schermo touch da 8 pollici e Wireless App-Connect, il cruise adattivo e tutti gli ADAS come la frenata di emergenza City con riconoscimento pedoni e ciclisti, assistente al mantenimento di corsia, sensori di parcheggio anteriori e posteriori e assistente al cambio di corsia Side Assist Plus con Rear Traffic Alert.
La Elegance della nostra prova aggiunge i cerchi in lega da 18 pollici, i fari anteriori a LED Matrix IQ.LIGHT con Dynamic Light Assist e posteriori a LED IQ.LIGHT e illuminazione ambiente interna.

Autore: Francesco Neri
Fiat Tipo Cross