Suzuki Rally Cup 2022: trionfano Giordano e Siragusa

01-Set-2022  
  • Suzuki Rally Cup 2022
  • Suzuki Rally Cup 2022 2
  • Suzuki Rally Cup 2022 3

Per la quindicesima edizione della Suzuki Rally Cup, sulle prove del 45°Rally 1000 Miglia, sesto e penultimo atto del CIAR Sparco, si aggiudicano gara e trofeo Matteo Giordano e Manuela Siragusa.

INDICE
Il 45°Rally 1000 Miglia
Il podio
La classifica Racing Start
I modelli in gara
CLASSIFICA DI GARA SUZUKI RALLY CUP:

Sulla Suzuki Sport Hybrid curata dalla Scuderia Alma Racing, Giordano e Siragusa dominano in sei delle nove prove speciali.

Dunque con cinque vittorie (Ciocco, Sanremo, Alba e il Lana) e un secondo posto (Targa Florio), Matteo Giordano e Manuela Siragusa si intascano la vittoria nel monomarca con due appuntamenti di anticipo e non solo.

Grazie ai punti del secondo ottenuti al Rally 1000 Miglia, matematicamente raccolgono anche il titolo di Campioni Italiani R1 prima della fine della stagione.

Giordano ha dichiarato:

Annata spettacolare per noi tutto è andato nel verso giusto sicuramente siamo soddisfatti e allo stesso tempo sbalorditi di questi ottimi risultati. Credo sia un doppio premio per una stagione in cui non abbiamo fatto errori, anche grazie ad una vettura curata alla perfezione che ci ha permesso di esprimerci sempre al massimo. Ringrazio TIESSE srl - Suzuki ASTI che ci ha permesso di essere presenti nel monomarca e Suzuki Italia per l’ottima Swift Sport Hybrid. Questa vettura si conferma molto divertente da guidare e assolutamente competitiva in termini di prestazione.

Secondo del trofeo è Giorgio Fichera che, insieme a Samuele Pellegrino, vola letteralmente proprio sulle battute finali della gara sorpassando gli avversari principali Roberto Pellè e Igor Iani chiudendo a 50’’ da Giordano.

Terzo gradino del podio al 1000 Miglia per Roberto Pellè navigato da Luca Franceschini che lo riscatta dell’ultimo ritiro al Rally Lana.

Ai piedi del podio e sempre al comando della classifica Under, Igor Iani e Nicola Puliani sempre su Swift Ibrida che ha faticato sicuramente sulle prove asciutte/bagnate del bresciano.

Qui tra gli equipaggi sulla Swift in versione RSTB 1.0, ad avere la meglio a Brescia sono stati Massimiliano e Marco Milivinti davanti al diretto avversario Danilo Costantino con Alessandro Parodi. 

Suzuki Swift Sport Hybrid allestite con le specifiche del Regolamento Tecnico Rally5 nazionale Ibride, con differenziale di tipo epicicloidale (Quaife), centralina elettronica (ECU) di serie e cambio a sei marce originale.

Suzuki Swift BoosterJet 1.0 Fiche n° 0042 allestite con le specifiche del Gruppo R1.

Suzuki Swift Sport 1600 allestite con le specifiche del Gruppo R5 nazionale.

Suzuki BoosterJet 1.0 (Swift/Baleno) con le specifiche Racing Start.

  1. GIORDANO - SIRAGUSA (Suzuki Swift Sport Hybrid) in 1:45'18.4;
  2. FICHERA -PELLEGRINO (Suzuki Swift Sport Hybrid RC5N/RA5H)+43.9;
  3. PELLE' - FRANCESCHINI (Suzuki Swift Sport Hybrid RC5N/RA5H)+54.8;
  4. IANI - PULIANI (Suzuki Swift Sport Hybrid RC5N/RA5H)+59.5;
  5. GHERARDI MODENINI (Suzuki Swift Sport Hybrid RC5N/RA5H)+3'25.7;
  6. MILIVINTI - MILIVINTI (Suzuki Swift Sport RC5N/RSTB10)+3'42.2;
  7. COSTANTINO-PARODI(Suzuki Swift Sport  RC5N/RSTB10) + 4'38.1;
  8. LONGO - LURASCHI (Suzuki Swift Sport RC5N/RA5N)+4'55.0;
  9. STERPONE - GUZZI (Suzuki Swift Sport Hybrid RC5N/RA5H)+4'59.5;
  10. MANTOET - SIMIONI (Suzuki Swift Sport RC5N/RSTB10) +5'12.2;
  11. OLIVIERI - PASTORINO (Suzuki Swift Sport RC5N/RSTB10)+9'30.2

 

Autore: Antonio Rubinetti
Fiat 500 elettrica