Le 5 SUV più economiche del 2019

12-Dic-2018  

Le 5 SUV più economiche del 2019? Vediamo quali sono i modelli con il prezzo più basso in questa categoria. Le SUV hanno fatto breccia nel cuore degli italiani (e non solo), che ne apprezzano in primis la posizione di guida alta e la versatilità.

Oggi in listino troviamo SUV economiche a prezzi di poco superiori a quelle di un’utilitaria ben accessoriata. Vediamo, in ordine di prezzo, la lista delle 5 SUV più economiche del 2019.

DACIA DUSTER, LA SUV PIÚ ECONOMICA DEL 2019

Con un prezzo di listino di 11.900 euro, la Dacia Duster non è solo la SUV più economica in assoluto: è un vero e proprio cult, con tantissimi fan in tutto il mondo. La Duster ha un design piacevole, una buona dose di personalità e una seduta di guida alta. E col nuovo modello sono migliorati diversi aspetti, dalla silenziosità di marcia alla funzionalità degli interni, sempre economici ma decisamente più accoglienti. 

Inoltre ha un comportamento dinamico apprezzabile, uno sterzo (finalmente) leggero e un’insonorizzazione curata a dovere. Insomma, se prima era una SUV economica spartana, oggi è una SUV sì economica, ma con ben poco da invidiare ad altri modelli più costosi. In quanto alla sicurezza, sul nuovo modello sono stati introdotti anche gli airbag a tendina. Peccato che non sia disponibile la frenata automatica d’emergenza. Anche volendo puntare sul modello diesel ben accessoriato, ovvero la Duster 1.5 dCi da 110 CV, si spende sempre poco. La Duster resta la SUV più economica anche nella versione 4x4.

Restando sul brand Dacia, le versioni Stepway di Sandero, Lodgy e Dokker hanno un aspetto da crossover. Ma non rientrano certo nel segmento delle SUV.

SUZUKI IGNIS, LA PICCOLA SUV AL SECONDO POSTO

La SUV ultra compatta Suzuki Ignis, disponibile anche con motore ibrido sia 2WD che 4WD, si piazza al secondo posto in questa classifica delle 5 SUV più economiche del 2019. Le dimensioni sono da citycar (è lunga 3,70 metri) ma lo spazio è ben sfruttato: ci si sposta comodi in 4 (non c’è l’omologazione per 5). 

I prezzi partono da 14.200 euro (17.450 per la 4WD) e la dotazione di serie è più che soddisfacente: include, tra le altre cose, i cerchi in lega da 16 pollici, il climatizzatore manuale, i sedili anteriori riscaldabili, quelli posteriori scorrevoli, e lo schermo touch da 7 pollici con radio e Bluetooth.

Il motore 1.2 4 cilindri naturalmente aspirato della Suzuki Ignis eroga 90 CV di potenza non assicura risposte pronte alla pressione del gas, ma le prestazioni non sono affatto male. I consumi sono bassi, soprattutto nella versione ibrida. Gli interni, seppur realizzati con plastiche rigide, sono accoglienti, colorati e originali. Un bel passo avanti per il produttore giapponese.

RENAULT CAPTUR AL TERZO POSTO

In questa classifica delle 5 SUV più economiche del listino 2019, la Renault Captur si posiziona al quinto posto. I prezzi partono infatti da 16.550 euro per la versione 0.9 Turbo 3 cilindri a benzina da 90 CV, un motore che garantisce prestazioni senza dubbio interessanti. Più costosa la versione diesel spinta dall’1.5 dCi da 90 CV.

Ha delle buone doti da stradista, e come la SUV compatta d’oltralpe Peugeot 2008 non è votata all’off-road: niente trazione integrale, bensì un dispositivo che attraverso l’uso del sistema ESP (che agisce sui freni) simula l’azione di un differenziale bloccante e migliora la trazione sui terreni scivolosi.

Come sulle monovolume compatte, il divanetto posteriore scorre e consente di lasciare molto spazio ai passeggeri posteriori. O, al contrario, aumentare la capienza del bagagliaio.

KIA STONIC, LA B-SUV CON PREZZI DA 16.750 EURO

Di B-SUV ce ne sono tante, ma questa è una delle più economiche sul listino, almeno prendendo la versione d’ingresso. È l’ultima ruote alte del marchio Kia, che si affianca alla Niro, alla Sportage e alla Sorento. La Stonic ha un design riuscito, è personalizzabile a piacere e può essere equipaggiata di tutto punto. I prezzi? Si parte da 16.750 euro per la versione 1.4 a benzina da 100 CV (ma c’è anche la versione da 82 CV per i neopatentati), e da 17.750 per la più brillante ed efficiente 1.0 3 cilindri turbo da 120 CV. Ben più cara la versione turbodiesel da 115 CV nell’allestimento Style: 20.750 euro.

SEAT ARONA, LA SPAGNOLA 5A IN CLASSIFICA

Ecco un’altra B-SUB in questa classifica delle SUV più economiche sul mercato: si tratta della spagnola Seat Arona, realizzata con tecnologia Volkswagen (dal telaio ai motori) e con una buona qualità costruttiva. Compatta nelle dimensioni, è brillante anche con il piccolo motore 1.0 TSI, un 3 cilindri disponibile nella variante da 95 CV e in quella da 115, quest’ultima disponibile anche col veloce cambio automatico a doppia frizione DSG. Il prezzo della versione diesel con motore 1.6 TDI da 95 CV parte da 19.750 euro.

LE 5 SUV PIÙ ECONOMICHE? È UNA CLASSIFICA INDICATIVA

A breve distanza, ma fuori dalla classifica delle 5 SUV più economiche, ci sono anche la Opel Crossland X, in listino con prezzi a partire da 17.400 euro, la Peugeot 2008 da 18.180 euro, la Nissan Juke da 18.400 euro, la Ford EcoSport da 19.100 euro, e la Fiat 500 X da 19.250 euro.

Ci teniamo a precisare che questa classifica si basa sui prezzi di listino dei modelli d’ingresso, quindi è da prendere per quello che è: indicativa, non esaustiva. I modelli base, infatti, sono spesso molto poveri, dunque il prezzo di quel determinato modello è destinato a salire. Altre SUV, al contrario, offrono una dotazione completa già sui modelli d’ingresso (vedi, ad esempio, la Suzuki Ignis). 

Ultima osservazione, ma non meno importante: i prezzi reali di queste SUV economiche, con eventuali sconti e offerte, possono essere lontani da quelli di listino. Per questo vi invitiamo a visitare il nostro listino prezzi che vi mostra eventuali promozioni, vi offre la possibilità di configurare il modello che più vi piace e vi dà la possibilità di fare un preventivo personalizzato. Un passaggio molto utile prima di incontrare un venditore in una concessionaria.

LE SUV MENO ECONOMICHE

Se state leggendo questo articolo, vi interessano le SUV più accessibili. Ma sognare, si sa, non costa nulla. Dunque: quali sono le 3 SUV più costose sul mercato?

Spulciando il listino, la più cara e lussuosa è senza dubbio l’inglese Bentley Bentayga, che raggiunge un prezzo pari a 271.328 euro (eventuali optional esclusi) nella versione top di gamma Mulliner con motore 6.0 W12 da 608 CV. È capace di superare i 300 km/h e di bruciare l’accelerazione 0-100 in 4 secondi netti.

Il secondo gradino del podio spetta alla Range Rover 5.0 V8 Autobiography LWB da 404 CV: 206.100 euro. Anche in questo caso, senza aggiunta di optional. Il terzo, invece, è tutto tedesco, e spetta all’iconica Mercedes Classe G nella versione 63 AMG 158.439 euro da 585 CV. Quella precedente, disponibile con un V12 costruito per soddisfare le esigenze di un emiro arabo, superava i 270.00 euro.

Autore: Michele Neri
Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy