Nuovi Divieti Area B e C di Milano: Deroghe ed Auto Coinvolte

23-Set-2022  
  • Area B e C Milano

Andiamo ora ad affrontare un tema molto caro ai cittadini di Milano, ovvero i nuovi divieti di accesso stabiliti per legge, in vigore dal 1° ottobre 2022, e riguardanti l’Area B e C della città.

Andiamo con ordine.

INDICE
Area B
Area C
Deroghe
FAP significato

L’Area B coincide con gran parte del territorio della città di Milano.

È una zona a traffico limitato con divieto di accesso e circolazione per i veicoli più inquinanti e per quelli con lunghezza superiore ai 12 metri che trasportano merci.

L’Area B di Milano è attiva dal lunedì al venerdì dalle 7:30 alle 19:30, festivi esclusi.
L'accesso, ove consentito, non è soggetto a pagamento.

Autoveicoli per il trasporto persone

Prima del 1° ottobre 2022 non possono circolare nell’area B questi veicoli:

  • Euro 0, 1 benzina
  • Euro 0, 1, 2, 3 diesel senza FAP
  • Euro 0, 1, 2, 3 diesel con FAP after-market con classe massa particolato inferiore a Euro 4
  • Euro 3 diesel con FAP di serie e campo V.5 > 0,025 g/km o senza valore
  • a doppia alimentazione gasolio-GPL e gasolio-metano Euro 0, 1, 2, 3
  • Euro 0, 1, 2, 3 diesel con FAP after-market installato dopo 31/12/2018 e con classe massa particolato pari almeno a Euro 4

    Dal 1° ottobre 2022 i divieti si ampliano e comprendono le seguenti categorie:
     
  • Euro 2benzina
  • Euro 4 diesel senza FAP
  • Euro 4 diesel con FAP di serie e campo V.5 > 0,0045 g/km o senza valore
  • Euro 3, 4 diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione <= 0,0045 g/km
  • Euro 0, 1, 2, 3, 4 diesel con FAP after-market installato entro 31/12/2018 e con classe massa particolato pari almeno a Euro 4
  • Euro 4 diesel con FAP after-market installato dopo 31/12/2018 e con classe massa particolato pari almeno a Euro 4
  • Euro 5 diesel


Autoveicoli per il trasporto cose

Divieti in vigore fino al 1° ottobre 2022

  • Euro 0, 1 benzina
  • Euro 0, 1, 2, 3 diesel leggeri (N1) senza FAP
  • Euro 0, I, II, III diesel pesanti (N2-N3) senza FAP   
  • Euro 3 diesel leggeri con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,025 g/km oppure senza valore nel campo V.5 carta circolazione (In assenza di valore nel campo V.5, è possibile dimostrare la conformità alla disciplina di Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo)
  • Euro III diesel pesanti (N2-N3) con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,02 g/km oppure senza valore nel campo V.5 carta circolazione (In assenza di valore nel campo V.5, è possibile dimostrare la conformità alla disciplina di Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo)
  • Euro 3 leggeri diesel (N1) con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,0045 g/km
  • Euro III pesanti diesel (N2-N3) con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,01 g/kWh
  • Euro 0, 1, 2, 3 diesel leggeri (N1) con FAP after-market con classe massa particolato inferiore a Euro 4
  • Euro 0, I, II, III pesanti (N2-N3) con FAP after-market con classe massa particolato inferiore a Euro IV
  • Euro 0, 1, 2, 3 leggeri (N1) diesel e Euro 0, I, II, III (N2-N3) con FAP after-market installato dopo 30/04/2019 e con classe massa particolato pari almeno a Euro 4 - IV
  • a doppia alimentazione gasolio-GPL e gasolio-metano Euro 0,1,2,3 Euro I,II,III

Divieti dal 1° ottobre 2022

  • Euro 4 leggeri diesel (N1) e Euro IV pesanti (N2-N3) senza FAP
  • Euro 4 leggeri diesel (N1) con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,0045 g/km
  • Euro IV pesanti diesel (N2-N3) con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,01 g/kWh
  • Euro 4 leggeri (N1) diesel e Euro IV (N2-N3) con FAP after-market installato dopo 30.04.2019 e con classe massa particolato pari almeno a Euro 4 - IV

Autobus

Divieti in vigore fino al 1° ottobre 2022

  • M2, M3 benzina di classe Euro 0, I
  • M3 TPL diesel di classe Euro 0, I, II senza FAP
  • M2, M3 non TPL diesel di classe Euro 0, I, II senza FAP
  • M2, M3 diesel di classe Euro III senza FAP
  • M2, M3 Euro III diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,02 g/kWh oppure senza valore nel campo V.5 carta circolazione (In assenza di valore nel campo V.5, è possibile dimostrare la conformità alla disciplina di Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo)
  • M2, M3 Euro III diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,01 g/kWh
  • M2, M3 Euro 0, I, II, III diesel con FAP after-market, installato dopo 31/12/2018, con classe massa particolato inferiore a Euro IV
  • M2, M3 a doppia alimentazione gasolio-GPL e gasolio-metano Euro 0,I,II,III

Divieti in vigore dal 1° ottobre 2022

  • M2, M3 diesel di classe Euro IV senza FAP
  • M2, M3 Euro IV diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,01 g/kWh oppure senza valore (In assenza di valore nel campo V.5, è possibile dimostrare la conformità alla disciplina di Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo)
  • M2, M3 Euro IV diesel con FAP after-market installato dopo 31.12.2018 e con classe massa particolato pari almeno a Euro IV

Ciclomotori e motoveicoli

Divieti in vigore fino al 1° ottobre 2022

  • a due tempi Euro 0, 1
  • a gasolio Euro 0, 1 (rif. Art. 53 "Nuovo codice della strada" - quali ad esempio: motocicli, motocarrozzette, quadricicli a motore, ecc)

Divieti in vigore dal 1° ottobre 2022

Non sono previsti ulteriori inasprimenti prima del 1° ottobre 2024

L’ Area C di Milano è invece un’area del centro storico con restrizioni di accesso per alcune tipologie di veicoli.
Coincide con la Zona a traffico limitato (ZTL), la Cerchia dei Bastioni ed è delimitata da 43 varchi con telecamere, di cui 7 a uso esclusivo del trasporto pubblico.

L’Area C è attiva nei giorni feriali, dal lunedì al venerdì, dalle 7:30 alle 19:30.

Attualmente entrano gratis in Area C i seguenti veicoli:

  • i veicoli che trasportano disabili (muniti di contrassegno) oppure persone dirette al pronto soccorso ospedaliero
  • i veicoli elettrici, ciclomotori e motoveicoli (moto, tricicli e quadricicli)
  • gli ibridi con le seguenti specifiche:
    • classe M1 (propulsione elettrico-termica) con contributo emissivo ≤ 100 g/km
       
    • classe M1 con contributo emissivo di CO2 >100 g/km, per i quali il pagamento decorrerà dal 1° ottobre 2022
       
    • autoveicoli ibridi diversi dalle autovetture (ovvero le classi M2, M3, N1, N2, N3), per i quali il pagamento decorrerà dal 1° ottobre 2023.

Per tutti gli altri veicoli ai quali è consentito, l’accesso è a pagamento.

Questi sono i passaggi per entrare nell’Area C di Milano:

  1. acquistare un ticket (2 € per i residenti e 5 € per i non residenti)
  2. attivarlo e quindi associare il codice del ticket alla targa

Con uno stesso ticket si può entrare e uscire da Area C con uno stesso veicolo più volte durante una stessa giornata

L’accesso ad Area C non consente l'uso delle corsie riservate.

A partire dal 1° ottobre 2022, non potranno circolare in Area C i seguenti veicoli:

  • Autovetture Euro 2 benzina
  • Autovetture Euro 3 e 4 a benzina con FAP di serie e campo V.5 carta di circolazione < = 0,0045 g/km
  • Autovetture Euro 0, 1, 2, 3, 4 diesel con FAP after-market installato entro il 31.12.2018 e con classe di adeguamento (riportata sul libretto di circolazione) per la massa di particolato pari ad Euro 4
  • Autovetture Euro 5 diesel

Per maggiori info sull’Area C di Milano, anche per capire bene quale sia la mappa, rimandiamo alla sezione ufficiale del sito del comune di Milano.

Coloro i quali sostituiranno la propria autovettura inquinante (e quindi soggetta al divieto di accesso nell’Area B o C di Milano) con un veicolo a basso impatto ambientale, attraverso un contratto di acquisto, leasing o noleggio a lungo termine, potranno continuare ad accedere in Area B e Area C fino alla consegna del nuovo veicolo, e comunque non oltre il 30 settembre 2023, compilando la richiesta di deroga sul sito del Comune di Milano.

La deroga vale anche per i tassisti e i titolari di licenza d’esercizio di NCC.
Solo per Area B sono compresi gli autobus adibiti al servizio di trasporto pubblico locale.

In precedenza abbiamo parlato di FAP, ma cos’è?

FAP è l’acronimo di Filtro Antiparticolato, ovvero un dispositivo adottato da tutte le auto Euro 4 e successive che serve per ridurre le emissioni di particolato o polveri sottili, prodotte dalla combustione del gasolio e altamente inquinanti.

Autore: Dario Rabozzi
Fiat 500 elettrica