Ci sono auto che in pochissimo tempo conquistano il mercato: è il caso della nuova Suzuki Vitara, ora disponibile anche in una nuova versione equipaggiata con l’inedito 1.4 turbobenzina da 140 CV abbinato alla trazione 4x4. La Vitara S 1.4 Boosterjet AllGrip è in listino a 27.600 euro in un unico allestimento full optional.


Gli elementi distintivi

La Suzuki Vitara S è la versione top di gamma, sia per la motorizzazione da 140 CV con trazione 4x4 AllGrip, sia per l’equipaggiamento di serie, che include dettagli estetici esclusivi come la griglia frontale S-Chrome satinata – ripresa dalla concept car iV-4 presentata al Salone di Francoforte 2013 –, i cerchi in lega da 17” di colore nero lucido, e la tinta bicolore della carrozzeria con tetto nero e tre possibili tinte da abbinare: bianco artico, rosso Marrakech e grigio Londra.

Il tocco sportivo si nota anche nell’abitacolo, che accoglie gli occupanti su sedili in pelle e microfibra con impunture rosse a vista. Il colore rosso, sulla Vitara S, è usato per impreziosire le bocchette d’areazione e le cornici del quadro strumenti. Unico appunto, l’uso di plastiche rigide per tutte le componenti della plancia. Intendiamoci, l’assemblaggio è ben fatto e la durata nel tempo è assicurata, ma in questo segmento ci si aspetterebbe un po’ di più.


Il nuovo motore

Sotto il cofano della Suzuki Vitara S trova posto un nuovo propulsore a benzina che si affianca all’1.6 naturalmente aspirato presente in gamma: si chiama Boosterjet e segue il filone del downsizing, ovvero la riduzione della cilindrata per abbassare consumi ed emissioni.

Scendendo nel dettaglio, questo 1.4 litri 4 cilindri da 140 CV a iniezione diretta di benzina monta una piccola turbina che non conosce turbo-lag (il fastidioso ritardo nella risposta quando si dà gas) e garantisce una coppia di 220 Nm costante tra i 1.500 e i 4000 giri. La Vitara S raggiunge una velocità massima di 200 km/h, anche nella versione con cambio automatico con convertitore di coppia, mentre il consumo medio dichiarato è di 18,5 km/l (18,2 con l’automatico).


La Vitara S su strada

La prima cosa che colpisce, una volta messa in moto la Vitara S 1.4 Boosterjet AllGrip, è la silenziosità del motore. Sensazione che resta anche in marcia, al contrario di quanto avviene con Vitara 1.6 DDiS, sulla quale si avverte un po’ di rombosità quando il turbodiesel sale di giri. La spinta del motore è robusta e costante in tutto l’arco di utilizzo, e  questo grazie alla turbina di piccole dimensioni che assicura una coppia di 220 Nm già a 1.500 giri; anche salendo di giri la progressione continua fino ai 6.000 giri.

Al motore brillante si aggiunge il plus di una massa complessiva in ordine di marcia (passeggero incluso) di 1.285 kg, che aumentano di appena 25 kg con il cambio automatico. Un valore sotto la media, che si rivela decisivo per il comportamento su strada in curva. La Vitara S, insomma, si posiziona tra le più gradevoli nel suo segmento quando ci si mette al volante.


Dal cruise control adattivo alla vernice bi-colore

Il prezzo di listino della Suzuki S 1.4 Boosterjet AllGrip è più alto rispetto a quello della Vitara 1.6 VVT che, per fare un veloce confronto, parte da 19.900 euro e ne raggiunge 24.600 nella versione 4x4 AllGrip V-Top.

La Vitara S invece c’è solo in un allestimento specifico equipaggiato di tutto punto, e costa 27.600 euro. La dotazione di serie prevede i più attuali sistemi di sicurezza attiva disponibili nel segmento come il cruise control adattivo e la frenata automatica anticollisione, poi ci sono i cerchi in lega Black da 17”, la tinta bi-colore, il sistema di infotainment con schermo touch da 7”, i sedili in pelle e fibra riscaldabili e il navigatore, tanto per citarne alcuni. L’unico optional è il cambio automatico, offerto a 1.500 euro.