Chiamala SUV, chiamala crossover, se vuoi familiare rialzata. Il suo nome, però, è XLV. Un nome che le ha dato la Casa madre SsangYong e che ne rappresentare l’essenza: eXtra Lifestyle Vehicle, ecco svelato l’acronimo di questa vettura derivata dalla Tivoli, la SUV compatta che ha segnato una nuova era per il marchio coreano.


AVANTI UN’ALTRA

Sono passati 12 mesi dal lancio della Ssangyong Tivoli, l’auto annunciata come quella che avrebbe cambiato la rotta dell’azienda coreana. Ebbene, 12 mesi or sono, la Tivoli è stata venduta in 100 mila unità. Un risultato importante e per nulla scontato, perché se il segmento delle SUV compatte è senz’altro quello più in crescita, la concorrenza è spietata. SsangYong, quindi, ha saputo cogliere nel segno: un’auto diversa, di qualità, con tanta personalità e il prezzo giusto.

Un anno dopo, dunque, Ssangyong presenta la XLV: in poche parole una versione più lunga della Tivoli, con la quale condivide tutto, telaio e meccanica. Anche il passo è lo stesso, ma la lunghezza complessiva passa da 4,20 a 4,44 metri a tutto vantaggio del bagagliaio, capace di 720 litri senza abbattere i sedili, contro i 423 della sorella minore, con un limite di 1.400 litri se non ci sono passeggeri. Il design cambia dal terzo montante in poi: la linea è originale, piena di personalità, pensata per essere funzionale e non rubare spazio a passeggeri e bagagli. Non vuole essere sportiva a tutti i costi, la XLV. Anzi, la sua silhouette imponente si contrappone con orgoglio ai padiglioni spioventi che vogliono esprimere sportività a tutti i costi. 

Dentro la SsangYong XLV si respira la stessa aria che si respira sulla Tivoli. L’abitacolo è moderno, piacevole alla vista e ben costruito, con un display da 7 pollici incorporato nella console centrale anche nelle versioni senza navigatore GPS a partire dall’allestimento GO. Anche lo spazio a disposizione non cambia: abbonda sia per chi sta davanti sia per chi si accomoda sul divano posteriore.


ALLA GUIDA DELLA XLV 1.6D

La SsangYong XLV è disponibile con due motorizzazioni: 1.6 a benzina da 128 CV - anche bi-fuel con impianto GPL di fabbrica, quindi garantito 5 anni come la vettura stessa - e 1.6 turbodiesel da 115 CV. Quest’ultimo, montato sulla XLV che abbiamo guidato, è il motore perfetto per una vettura tuttofare, pensata per spostarsi in compagnia, anche sfruttandone la capacità di carico. Semplicemente è brillante il giusto e consuma poco. I valori ottenuti nel ciclo combinato di omologazione parlano di oltre 21 km/l per la manuale 2WD e poco meno di 20 km/l per la 4WD, sempre manuale. Con il cambio automatico, invece, si passa a rispettivamente 16,9 e 15,9 km/l.

Come si guida la XLV? Le sensazioni non si discostano molto da quelle riscontrate alla guida della Tivoli 1.6 D che abbiamo provato all’inizio dell’anno, c’è solo un po’ di peso in più che però non ne compromette il brio, e solo in curva, in rilascio, si sente la presenza di un lato B più imponente. Anzi, con il cambio manuale le doti del 4 cilindri risaltano maggiormente che con l’automatico, più pensato per incrementare il comfort piuttosto che per offrire grandi performance. La XLV sembra grande, ma una volta al volante è leggera, maneggevole, spigliata. Gli ingombri anteriori sono ben definiti, peccato che il volante sia regolabile solo in altezza.


ALLESTIMENTI, PREZZI E PROMOZIONI DELLA XLV

Ai tre allestimenti START (quello base), GO (quello intermedio che prevede schermo da 7”, retrocamera e cerchi in lega da 16”) e BE (che aggiunge cerchi in lega da 18”, clima bi-zona e chiave elettronica) si aggiunge quello LIMITED, che coccola i passeggeri con sedili rivestiti in pelle riscaldabili, tetto apribile, fari allo Xenon, e sensori di parcheggio anteriore e posteriori. Ci sono poi gli allestimenti BE VISUAL e LIMITED VISUAL con ulteriori dettagli che ne impreziosiscono l’aspetto.

I prezzi partono da 18.450 euro per la XLV a benzina e da 20.400 euro per la XLV GPL e la XLV diesel. Il cambio automatico, non disponibile sulla versione a GPL, prevede un sovrapprezzo di 1.800 euro, stessa cifra richiesta anche per la trazione integrale. La promozione al lancio prevede 2.000 euro di sconto su tutta la gamma.