Ecco la Smart giusta per spostarsi in città in compagnia: la Forfour 70 Twinamic è la versione automatica della Smart a 5 porte e 4 posti, più lunga di 80 cm rispetto alla Fortwo, ma altrettanto maneggevole in città grazie al raggio di sterzata migliore del segmento. Il prezzo non è basso, ma la qualità è al top e il cambio automatico è senza ombra di dubbio il migliore della categoria.


COME SI PRESENTA

Le differenze tra Fortwo e Forfour le abbiamo già viste. Probabilmente, però, chi volge lo sguardo verso la Forfour ha esigenze diverse da quelle di chi compra la classica “smartina”. La Forfour non è certo adatta per trascorrere una vacanza in campeggio con la famiglia; in compenso svolge molto bene il ruolo di citycar per accompagnare i figli a scuola, perché i 3,49 metri di lunghezza sono sfruttati al massimo: lo spazio utile dell’abitacolo è pari all’88% della lunghezza complessiva dell’auto.

La cura dell’abitacolo è senz’altro uno dei punti forti della Smart Forfour: l’ambiente luminoso, le plastiche bianche lucide della console centrale, e le parti in tessuto colorato a contrasto creano un ambiente premium, accogliente e originale. La posizione di guida è rialzata, un po’ come quella della prima Mercedes Classe A, un vantaggio in termini di comodità di accesso all’abitacolo.

Sotto al bagagliaio è alloggiato il motore, quindi la profondità è poca e la capacità limitata, ma al contrario che nella Fortwo, si possono abbattere i sedili posteriori.


COME VA

La Smart Forfour 70 Twinamic è spinta da un motore 1.0 3 cilindri a benzina naturalmente aspirato da 70 CV e 91 Nm, abbinato al cambio automatico doppia frizione Twinamic a 6 rapporti. Un motore dall’indole tranquilla, piacevole quando si passeggia perché silenzioso (aiuta anche il fatto che si trova sotto il bagagliaio) e molto regolare, quasi “elettrico”, tanto per rendere l’idea. L’accoppiata con il cambio automatico a doppia frizione è perfetta: il Twinamic, sviluppato dalla Getrag, è velocissimo, morbido nei passaggi di marcia, privo di quell’effetto “elastico” che ha sempre caratterizzato il (lento) cambio delle precedenti generazioni di Smart. In città, complice il raggio di sterzata incredibilmente contenuto (gira in appena 68,65 metri), la Forfour è impareggiabile, maneggevole e facilissima da parcheggiare.

I limiti della Forfour 70 Twinamic si manifestano nelle gite fuoriporta, in autostrada e in collina, dove si vorrebbe un po’ più di potenza. Le prestazioni dichiarate indicano 15,1 secondi per passare da 0 a 100 km/h e una velocità massima di 151 km/h: rispetto alla versione manuale, bisogna dirlo, sono inferiori, soprattutto in accelerazione.

La Forfour Twinamic è disponibile anche nella versione con motore 0.9 3 cilindri Turbo da 90 CV, decisamente più adatta a un utilizzo trasversale. Motore e trazione dietro non consentono grandi performance in curva, ma la sicurezza  è garantita dai controlli elettronici antisbandata vigili, quasi intrusivi, che la tengono a bada sempre e comunque, anche sul bagnato.


QUANTO COSTA

La Smart Forfour 70 Twinamic parte 15.030 euro nell’allestimento Youngster, quello d’ingresso che comunque offre una dotazione dignitosa: di serie ci sono i cerchi in lega da 15”, il climatizzatore automatico, il sistema Crosswind Assist (rende stabile l’auto in caso di vento ed entra in funzione sopra gli 80 km/h di velocità), il Tempomat e il sistema Smart Audio System.

Il prezzo è un po' sopra la media, ma oltre alla qualità, anch’essa sopra la media, non bisogna dimenticarsi dell’eccezionale cambio automatico a doppia frizione, un’esclusiva della Smart in questo segmento. Capitolo consumi: 24 km/l il valore dichiarato dalla Casa, tra i 16 e i 18 km/h quelli rilevati dal computer di bordo nel corso della nostra prova su strada.


POSSIBILI ALTERNATIVE

La Fiat 500, per livello di prezzo e personalizzazione, è quella che si avvicina di più alla Smart Fofrour. Rispetto a lei ha una guidabilità migliore nei tragitti ricchi di curve ed disponibile anche con un motore turbodiesel da 95 CV. Di contro l’abitabilità posteriore è peggiore e il suo cambio automatico Dualogic è nettamente inferiore al Twinamic.


A CHI SI RIVOLGE

Sostanzialmente a chi cerca una cittadina con 4 posti curata e sfiziosa, con una posizione di guida rialzata. Le numerose personalizzazione accontentano anche chi la desidera tecnologica, sportiva, femminile o colorata: c’è solo l’imbarazzo della scelta. Attenzione però al prezzo, che lievita facilmente.


PUNTI DI FORZA

- L'abitacolo è sfizioso: colorato e davvero ben fatto
- Il cambio automatico a doppia frizione è unico nel segmento


PUNTI DI DEBOLEZZA

- Il motore è pigro a salire di giri
- Il prezzo è sopra la media