La gamma della Renault Clio si arricchisce della versione TCe Turbo GPL da 90 CV. Un’alternativa gassata per risparmiare drasticamente sui costi di percorrenza, ma anche un modo per avere dei vantaggi nelle città in caso di blocco del traffico, grazie alle minori emissioni inquinanti.

Il motore 3 cilindri turbo non le fa mancare la grinta sufficiente a farne una vettura funzionale anche al di fuori dell’uso cittadino. La differenza di prezzo tra la Clio GPL e la versione a benzina di pari potenza è di 1.500 euro.
 

ECONOMICA, MA NON PIGRA

In Italia il GPL va ancora forte. La Dacia Sandero 0.9 TCe GPL, per fare un esempio, viene scelta da oltre un terzo dei clienti. Il risparmio in termini di costi di percorrenza è interessante: il GPL costa meno della metà della benzina, e fare il pieno con meno di 20 euro è fonte di grande soddisfazione.

La nuova Renault Clio GPL è spinta dallo stesso motore 0.9 TCe della Sandero GPL, il 3 cilindri turbo da 0.9 litri con 90 CV di potenza e 140 Nm di coppia. Nonostante al cubatura ridotta, le doti del motore regalano un discreto brio all’utilitaria francese, che si traduce in un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 12,2 secondi. 

Il luogo comune auto GPL uguale auto “seduta” è assolutamente smentito, anche perché la differenza viaggiando a benzina o a GPL non si sente affatto. Ho sempre apprezzato le doti dinamiche della Clio, e in questa tranquilla versione gassata l’auto si rivela generosa anche riguardo al piacere di guida grazie a un telaio e a uno sterzo perfettamente riusciti.

Il rumore è quello tipico delle 3 cilindri, ma è piuttosto educato e non è accompagnato da vibrazioni percepibili al volante. Insomma, prestazioni e comfort mi hanno soddisfatto.


SERBATOIO DEL GPL E AUTONOMIA 

La Renault Clio GPL mantiene lo stesso serbatoio per la benzina delle altre versioni ad alimentazione tradizionale di 45 litri a cui si aggiunge il serbatoio del GPL di 34 litri effettivi. L’autonomia teorica col GPL è di 557 km, a cui si aggiungono altri 957 km viaggiando a benzina, per un totale di oltre 1.500 km. Ovviamente, dipende dallo stile di guida.

La nostra prova della Clio GPL è stata breve, dunque non abbiamo riscontri sui consumi. Quelli rilevati sono di 6,1 l/100 km viaggiando a gas e 4,7 l/100 km viaggiando a benzina. La differenza di consumo, come già accennato, è ampiamente compensata dal costo inferiore del GPL.

L’impianto a GPL della Landi Renzo è stato sviluppato ad hoc per la Clio in collaborazione tra le due aziende e viene montato in fabbrica.
 

CLIO GPL, STESSO PREZZO DELLA DIESEL

La Renault Clio 0.9 Turbo GPL viene proposta nei due allestimenti Life Energy e Zen Energy, rispettivamente al prezzo di 15.350 e 16.850 euro. Lo stesso prezzo della Renault Clio 1.5 dCi 75 CV (la diesel da 90 CV costa di più), mentre la differenza con la Clio 0.9 TCe a benzina è di 1.500 euro.

Diesel o GPL? Sulla carta le prestazioni della Clio GPL sono migliori grazie ai 15 CV in più di potenza, mentre la Clio 1.5 dCi da 75 CV sfoggia una coppia di 200 Nm che la rende più corposa nelle salite e più indicata per l’autostrada. Inoltre il rapporto potenza/peso la rende guidabile dai neopatentati.

I costi di percorrenza sono molto bassi in entrambi i casi. Prendendo i valori di consumo ottenuto nel ciclo di omologazione e il costo del carburante, si riscontra un leggero vantaggio per la Clio GPL. Senza contare che per i tragitti brevi è bene tenere a mente che i motori diesel non sono la scelta migliore in quanto il filtro antiparticolato potrebbe intasarsi. A questo punto, il GPL diventa la scelta ottimale.