Dieci generazioni dal 1951, oltre 13 milioni di unità vendute nel mondo e 410 mila in Italia: la Mercedes Classe E è il modello del brand tedesco più riconosciuto nel mondo, una vera e propria istituzione. Che nell’ultima generazione stupisce con tanta di quella tecnologia da fare invidia alla sorella maggiore Classe S, e con un nuovo motore 2.0 diesel da 195 CV che manda in pensione il meno efficiente 2.143 cc.


FAMILI FEELING

La Mercedes Classe E cambia vestito, riprende il family feeling di Classe C e Classe S, abbandona le austere linee spigolose in favore di un design più pulito e sinuoso. Salendo a bordo il salto di qualità stupisce. L'obiettivo della Casa infatti era proprio quello di lasciare a bocca aperta, di far percepire la classe quando si sale su una vettura della Stella, proprio come succedeva negli anni Sessanta, quando la Classe E era - già allora - un’auto all'avanguardia rifinita come poche altre. Sempre di quell'epoca era il volante bianco, che torna a essere disponibile come optional.


LE NOVITÀ MECCANICHE

Sono davvero tantissime le novità sottopelle della nuova Mercedes Classe E. Partiamo dal suo Cx di appena 0,23 che si rivela il più basso in assoluto insieme a quello della sorella minore CLA. Un coefficiente così basso che, nonostante la stazza da berlina di rappresentanza, le ha fatto conquistare un valore di appena 3,6 l/100 km nel ciclo combinato di omologazione.

Ma non è solo merito dell’aerodinamica: sotto il cofano della E 220 d trova posto il nuovo bi-turbodiesel di Stoccarda da 2.0 litri (1.995 cc) che sostituisce il 2.143, realizzato completamente in alluminio con pistoni in acciaio in grado di resistere a pressioni di 200 bar. Rispetto al precedente 2.1 eroga 25 CV in più, per un totale di 195 CV, pesa 35 kg in meno e consente alla nuova E di percorrere 25,6 km/l contro i 21 del precedente modello. 

Un motore, quello 2.0 diesel della nuova Classe E 220 d, che ci ha subito conquistato: silenzioso, rotondo, e ben accoppiato con il nuovo cambio automatico a 9 marce, così fluido quanto rapido. Tra l’altro un motore che spinge forte nonostante le dimensioni della berlina medio-grande, e ce lo dimostrano i soli 7,3 secondi per il passaggio da 0 a 100 km/h.


SICUREZZA: PROGETTATA PER LA GUIDA AUTONOMA

Se c'è un argomento dove la Classe E si ritrova a fare la prima della classe è proprio la sicurezza. I sistemi sono talmente tanti che in Nevada, negli Stati Uniti, la Classe E circola per strada senza che chi siede al posto di guida debba mettere le mani sul volante: è la prima auto in assoluto ad avere l’autorizzazione per effettuare test di guida autonoma su strade pubbliche.

In Italia la guida autonoma non è ancora regolamentata, quindi è vietata, ma la nuova Classe E beneficia di numerosi sistemi utili che migliorano notevolmente la sicurezza su strada - e riducono lo stress - anche quando non si lascia fare tutto a lei. Tra questi c’è il sistema di sorpasso automatico, disattivato sugli esemplari importati in Italia. Come funziona? Basta mettere la freccia e, se lo spazio è disponibile, sorpassa e rientra automaticamente nella corsia senza dover fare nulla.

Ma l’elenco è molto lungo: il sistema che legge la segnaletica e adatta la velocità di conseguenza; il sistema che permette di seguire l’auto che precede, fino a fermarsi e ripartire, a meno che non si rimanga fermi per più di trenta secondi: in pratica accelera, frena e curva da sola; l’airbag laterale che prima di un impatto sposta verso l’interno dell’auto il passeggero; il sistema di frenata automatica che funziona da 7 a 250 km/h e evita gli impatti fino a 100 km/h; il pre-safe sound che attutisce il rumore in caso di impatto, diminuendo lo shock dei passeggeri; gli abbaglianti composti da 84 fari a LED che restano sempre accesi, eccetto quelli che potrebbero abbagliare un altro veicolo.


LE VERSIONI

La versione diesel d’ingresso è la E 220 d da 195 CV che abbiamo guidato, poi c’è la E 350 d equipaggiata con un 3.0 V6 da 258 CV. Successivamente arriverà la E 200 d da 150 CV.

Le versioni a benzina sono la E 200 da 180 CV, la E 300 da 245 CV e la E 400 4Matic da 333 CV, in attesa dell'arrivo della Mercedes-AMG E 43 4Matic con motore V6 biturbo da 3.0 litri da 401 CV.

Su tutte c'è di serie il nuovo cambio automatico a 9 marce 9G Tronic, piu leggero di 12 kg del 7G Tronic e con minore attrito. Tanto che da solo è responsabile della diminuzione dei consumi del 6,5%.


ALLESTIMENTI E PREZZI

Sport, Business Sport, Exclusive, AMG Line e Premium Plus sono i quattro allestimenti disponibili. 

I prezzi partono da 53.000 euro per la E 220 d nell’allestimento Sport; per quello Business Sport vanno aggiunti 2.000 euro, per quello Exclusive 4.700 euro, per quello AMG Line 8.300 euro e per quello Premium Plus 15.300 euro.

La dotazione di serie sull’allestimento d’ingresso Sport prevede il sistema Dynamic Select con regolazione della dinamica di guida, cambio automatico a 9 marce, climatizzatore automatico bi-zona, chiave elettronica, luci soffuse d’ambiente, sistema di frenata automatica in caso di rischio impatto, schermo da 8,4” del sistema multimediale, autoradio, Bluetooth, remote online, e cerchi in lega da 17”.