Restyling di metà carriera per la familiare compatta giapponese, che si rifà il trucco con un frontale ridisegnato e aggiorna la gamma di motori, ora tutti in linea con le normative Euro 6. Abbiamo provato la i30 Wagon 1.6 CRDi 110 CV 7DCT, versione equipaggiata con il nuovo cambio automatico a doppia frizione 7DCT che migliora le prestazioni e l’efficienza.


Leggeri ritocchi e più tecnologia

Le differenze più evidenti della nuova Hyundai i30 Wagon restyling si notano nel frontale, dove spicca la nuova griglia esagonale con listelli orizzontali; sono anche stati introdotti dei cerchi in lega dal design inedito – disponibili in misure da 15 a 17” – e i fari posteriori a LED. Piccoli ma significativi accorgimenti che modernizzano questa piacevole familiare, ora in linea con il family feeling dei nuovi modelli della Casa.

Gli interni non hanno subito modifiche, e nemmeno se ne sentiva il bisogno: la plancia è moderna, ben assemblata e con un sistema di infotainment facile e immediato. Il comfort, per una famiglia di quattro componenti, è assicurato, e anche la capacità del bagagliaio (528 - 1.624 litri) soddisfa appieno.

L’aggiornamento però va oltre l’aspetto estetico: l’introduzione di nuovi sistemi di assistenza alla guida segna un bel passo in avanti per la sicurezza e il comfort di marcia. Tra questi l’avviso di cambio involontario di corsia (Lane Departure Warning), i fari allo Xeno auto adattivi e i sedili anteriori ventilati.


Cambia veloce con l’automatico 7DCT

La novità più interessante dal punto di vista tecnico è senz’altro l’introduzione della nuova trasmissione automatica a doppia frizione 7DCT. Il cambio automatico, da qualche anno a questa parte, è sempre più apprezzato dagli automobilisti italiani, che sono tra quelli che hanno posto più resistenza all’abbandono del manuale.

Questo tipo di trasmissione presenta molti vantaggi, e pare ormai irrinunciabile sulle auto che prediligono il comfort. Tra i suoi svantaggi, però, la minore efficienza rispetto al classico comando manuale, che si ripercuote su prestazioni e consumi. E la Hyundai i30 Wagon che abbiamo avuto modo di provare a gennaio con il vecchio cambio automatico risentiva di questa scelta.

Con il nuovo 7DCT, invece, la musica cambia: i passaggi di marcia sono rapidi e i consumi più contenuti. Forse si è persa un po’ di quella morbidezza che caratterizza il convertitore di coppia; tuttavia la souplesse di marcia si attesta su ottimi livelli e, finalmente, anche nell’uso in modalità manuale la risposta del cambio è immediata. La guida è rilassante e piacevole, si macinano chilometri senza stress e, con i cerchi da 16”, ci si trova molto ben isolati dalle irregolarità della strada.


Più sobria

Le prestazioni della Hyundai i30 Wagon, anche nella variante meno potente da 110 CV, non deludono, e in quanto a consumi abbiamo riscontrato medie interessanti, generalmente superiori ai 16 km/l rilevati dal computer di bordo, con punte ben superiori nei percorsi extraurbani.

Il dato dichiarato relativo al consumo medio ottenuto nel ciclo combinato di omologazione, è di appena 4,4 l/100 km, grazie anche alla gestione del cambio che privilegia le marce alte perfino quando non si lesina con la pressione sul pedale destro.


Prezzo e dotazione della i30 Wagon 1.6 CRDi 110CV DCT

Due allestimenti, Comfort e Business, con un prezzo di listino chiaro che prevede quasi tutto di serie. Anche se l’unica tinta offerta senza sovrapprezzo e quella Ultimate Red, ovvero un rosso pastello.

Il prezzo della i30 Wagon 1.6 CRDi 110CV DCT Comfort è di 23.950 euro. L’equipaggiamento prevede: climatizzatore automatico manuale, vetri elettrici anteriori e posteriori, sedile di guida con supporto lombare elettrico, impianto audio CD/MP3 con 6 altoparlanti e comandi al volante, cruise control, luci fendinebbia, sistema di monitoraggio pressione pneumatici, volante in pelle e cerchi in lega da 16”.

La i30 Wagon 1.6 CRDi 110CV DCT Business costa 1.000 euro in più – è in listino al prezzo di 24.950 euro – e aggiunge, in termini di dotazione, il climatizzatore automatico bizona con ionizzatore, la ruota di scorta con dimensioni standard montata su cerchio in lega, l’antifurto e il sistema di infotainment con display touchsreen da 7", navigatore GPS e telecamera posteriore.


Le concorrenti

Oltre alla Hyundai Cee’d Wagon, che condivide la meccanica con la Hyundai i30 Wagon, ci sono le tedesche Ford Focus SW, Opel Astra Sports Tourer, Seat Leon ST, Skoda Octavia Wagon e Volkswagen Golf Variant. Ma anche le francesi Peugeot 308 SW e Renault Mégane SW, e le giapponesi Toyota Auris e Honda Civic Tourer.