La Lancia Ypsilon è senza dubbio l’utilitaria preferita dalle donne, e con ogni probabilità viene apprezzata anche dagli uomini. Sta di fatto che da gennaio a settembre 2016 è l’auto del segmento B più venduta in Italia.

La Lancia YpsIlon 1.3 Multijet da 95 CV è la versione diesel che promette consumi ridotti al minimo e prestazioni brillanti. Vediamo come ne esce nella nostra prova su strada.
 

COME SI PRESENTA

Chic e ben rifinita, con alcuni elementi di design ripescati dal passato, la Lancia Ypsilon è l’ultima sopravvissuta dell’elegante Casa automobilistica torinese fondata agli inizi del 1900. Un marchio con una storia gloriosa, di grande prestigio. Anche nelle competizioni. 

Passando alle utilitarie, l’antesignana della Lancia Ypsilon è la Y10, commercializzata dalla metà degli anni Ottanta fino alla metà dei Novanta. Oggi la Lancia Ypsilon Mya è degna erede di quella che era considerata l’utilitaria più chic sul mercato, la Y10 Mia. E come la sua antenata, il nuovo modello nell’allestimento Mya ha i rivestimenti dei sedili in Alcantara®. 

L’ultimo restyling risale al 2015, esattamente 30 anni dopo la nascita della Y10. Il telaio è lo stesso di Panda e Fiat 500, quindi le dimensioni sono compatte e la seduta è piuttosto alta - soprattutto nella Ypsilon a metano - ma non perfettamente ergonomica, con il volante che resta sempre un po’ troppo inclinato. 

Compatta (è lunga appena 3,84 metri), tondeggiante e di bella presenza, la Ypsilon ha un abitacolo ben rifinito, con tessuti pregiati per i sedili (variano in base all’allestimento) e alcune plastiche soft touch per la plancia. La strumentazione è al centro della plancia, e la leva del cambio rialzata è comoda da azionare. L’arrivo del sistema multimediale UConnect con schermo da 5 pollici e navigatore l’ha modernizzata non poco.

Le porte sono 5, con le maniglie elegantemente integrate nel montante C. E lo spazio a disposizione non è certo abbondante, ma in quattro non ci si può lamentare viste le dimensioni dell’auto.
 

COME VA

In questa versione diesel, la Lancia Ypsilon è piacevolmente scattante. I 95 CV e i 200 Nm del 1.3 Multijet fanno davvero poca fatica a spostare questa piccola utilitaria, soprattutto una volta raggiunti i 2.000 giri.

Ma ancora più che per le prestazioni, la Lancia Ypsilon 1.3 Multijet si fa apprezzare per i consumi: è una delle auto meno assetate che abbiamo avuto modo di provare. Anche forzando la mano è difficile scendere sotto i 20 km/l reali, e nei tratti extraurbani si raggiungono facilmente i 25 km/l.

Questa versione della Lancia Ypsilon si rivela dunque la scelta vincente per un utilizzo a 360 gradi. Maneggevole, facile da parcheggiare e scattante in città; buona stradista in autostrada, dove mantiene i 130 km/h senza alcuno sforzo e con poco rumore. Il cambio manuale della Ypsilon 1.3 Multijet è a 5 marce, ma con la quinta di riposo il regime resta basso anche alle alte velocità.

Cambio e frizione sono morbidi, e lo sterzo dotato di modalità “city” lo è ancor di più. Sta di fatto che fare le manovre, o semplicemente muoversi nel traffico, richiede uno sforzo minimo.


QUANTO COSTA

Il prezzo di listino della Lancia Ypsilon 1.3 Multijet 95 CV va dai 16.100 euro per la Silver (di serie ha il climatizzatore manuale e poco altro) ai 19.700 euro per la Platinum, la più elegante e accessoriata. Nel mezzo ci sono anche la Gold e la Mya, in listino al prezzo di rispettivamente 17.400 e 18.400 euro.

La Lancia Ypsilon 1.3 Multijet 95 CV Mya oggetto della nostra prova ha i rivestimenti dei sedili in Alcantara® e tessuto, che fanno un figurone. La dotazione di serie, che comprende climatizzatore manuale, sensori di parcheggio, cerchi in lega da 15 pollici disponibili in due varianti (nero lucido o Y Design), e tinta per la carrozzeria Grigio Ardesia, non è completa.

Si pagano a parte il sistema UConncect base con radio e Bluetooth (200 euro oppure 700 con il navigatore GPS), il cruise control (250 euro insieme al sensore crepuscolare e al sensore pioggia) e il climatizzatore automatico (550 euro in un pacchetto che prevede anche i vetri elettrici posteriori).


POSSIBILI ALTERNATIVE

L’affollato segmento B offre una miriade di alternative, ma chi sceglie la Lancia Ypsilon lo fa soprattutto per il suo stile unico. Le dimensioni compatte e la posizione di guida alta (tanto amata donne) sono altri due elementi che contraddistinguono l’utilitaria torinese. 

Se non fosse per i 34 cm in meno di lunghezza (che si fanno sentire soprattutto nel bagagliaio) e per la mancanza di una versione diesel, la Smart Forfour, che appartiene al segmento A, potrebbe essere un’alternativa interessante per chi cerca personalità, un abitacolo accogliente e una posizione di guida alta.


A CHI SI RIVOLGE

Con le sue forme sinuose ed eleganti, la Lancia Ypsilon viene apprezzata soprattutto dalle donne. Le dimensioni compatte ne fanno un’auto facile da parcheggiare e maneggevole, ma grazie alle 5 porte di serie è anche pratica.

La versione 1.3 MUltijet 95 CV è adatta a un uso trasversale, dalla città ai weekend fuoriporta. Il motore è adatto anche alle lunghe percorrenze, ma bisogna fare i conti con lo spazio limitato per i bagagli.
 

PUNTI DI FORZA 

- È brillante, e vanta consumi da record
- È elegante, dentro e fuori; molto belli i rivestimenti in Alcantara® e tessuto
 

PUNTI DI DEBOLEZZA

- Visto il prezzo, alcuni equipaggiamenti sarebbero dovuti essere di serie
- La posizione di guida non entusiasma