La Smart Fortwo è la citycar più corta in commercio, ideale per spostarsi e soprattutto parcheggiare in città. Ha una forte personalità e i prezzi di listino sono piuttosto elevati, ma la tenuta del valore sul mercato dell’usato della Smart è tra le migliori in assoluto.

La nuova Smart Fortwo, che ha debuttato verso la fine del 2014, mantiene le stesse dimensioni del modello precedente, ma è più spaziosa e il suo stile sbarazzino e colorato richiama quello della prima generazione. Per la prima volta la Smart Forwto è disponibile anche con il cambio manuale, che si affianca ad un nuovo cambio automatico a doppia frizione a 6 marce (Twinamic) notevolmente più rapido di quello precedente.

La Smart più venduta è - come ci si aspettava - quella con il cambio automatico, nettamente migliore in termini di rapiditià ed efficienza del vecchio robotizzato. Bisogna però sapere che con il cambio manuale si risparmiano quasi 1.500 euro sul prezzo di listino.

Tra i punti forti della nuova Smart c’è un raggio di sterzata da record che le consente di fare un’inversione a U in un fazzoletto (6,9 metri). I motori sono due, entrambi a benzina: un 1.0 3 cilindri naturalmente aspirato disponibile in due varianti di potenza (70 CV e 60 CV pensato per i neopatentati) e un 0.9 litri 3 cilindri turbo da 90 CV. 

Anche la terza generazione di Smart è disponibile nella sportiva versione firmata Brabus. La nuova Smart Fortwo Brabus è la Smart più potente mai realizzata: eroga la bellezza di 110 CV e 170 Nm. Ma non è solo una questione di prestazioni: il cambio automatico a doppia frizione Twinamic della Smart Brabus è più veloce del 40%, lo sterzo è più preciso e l'assetto è stato reso più rigideo del 20%.

La Smart Fortwo Brabus però non è una piccola arrabbiata che ama i cordoli. La spinta del motore è grintosa, non c'è dubbio, ma il passo corto e l'impostazione generale dell'auto non è da sportiva dura e pura. In compenso la piccola Smart più sportiva della gamma ha un look sportivo che ne fa una delle citycar più intriganti sul mercato. E mantiene un livello di comfort adatto all'uso quotidiano anche nel contesto cittadino.

Lultima generazione di Smart non ha in gamma un motore diesel. Poco male, perché nell'uso urbano con tragitti molto brevi il filtro antiparticolato potrebbe intasarsi piuttosto velocemente. E poi perché i consumi della Smart sono bassi, soprattutto con il motore 1.0 3 cilindri da 70 CV.