La Pagani Automobili è un’azienda di lussuose auto sportive con sede a Modena fondata da Horacio Pagani nel 1999. La prima auto della Pagani Automobili fu la Zonda, con motore aspirato AMG e cambio manuale, sostituita nel 2011 dalla Huayra.

La Pagani Huayra è una hypercar super-esclusiva. Partiamo dal suo prezzo: costa circa otto volte tanto la Ferrari più costosa in listino, ad eccezione delle serie speciali.
Un prezzo giustificato dalla produzione artigianale nell’atelier Pagani, dalla scarsità di esemplari già venduti prima dell’arrivo della vettura sul mercato (ne vengono prodotti circa 20 in un anno) e dalla maniacale attenzione per i dettagli. Il telaio e la carrozzeria della Pagani Huayra sono realizzati in fibra di carbonio (nel caso della carrozzeria con rinforzo in fibra di titanio), mentre altre componenti sono in alluminio aeronautico e magnesio.

Il motore della Pagani Huayra è un  6.0 V12 biturbo di derivazione Mercedes-AMG capace di erogare la bellezza di 800 CV, e il cambio è un robotizzato Xtrac a 7 marce. La leggerezza dell’auto è incredibile: grazie all’uso di materiali leggeri pesa appena 1.218 kg, e il rapporto peso/potenza di 1,5 kg/CV è altrettanto stupefacente. Nonostante l’attenzione per le prestazioni e per il contenimento della massa, la Pagani Huayra ha un abitacolo confortevole e lussuoso.


Storia ed evoluzione di Pagani

Horacio Pagani è un argentino con origini piemontesi che all’inizio degli anni Ottanta si trasferì a Modena e cominciò il suo lavoro nel mondo dell’auto come operaio alla Lamborghini. Verso la fine di quel decennio, Pagani disegnò un’auto sportiva.
Il prototipo di quella che sarebbe diventata la Pagani Zonda, la prima auto di Horacio Pagani, venne realizzato nel 1992, mentre l’auto venne presentata per la prima volta alla stampa e al pubblico in occasione del Salone di Ginevra del 1999.

Il motore della Pagani Zonda fu inizialmente un 6.0 V12, successivamente un 7.0 e infine un 7.3, sempre naturalmente aspirato.