La Mini è un’utilitaria che riprende il design del primo iconico modello di Mini degli anni Sessanta e che è diventata celebre tra gli appassionati  di auto sportive per il cosiddetto “kart felling”, ovvero la capacità di trasmettere sensazioni di guida da go-kart. 

Effettivamente la Mini 3 porte (con la terza generazione è arrivata anche la Mini 5 porte con dimensioni maggiori), pur essendo cresciuta nelle dimensioni, è molto piacevole da guidare grazie allo sterzo diretto e al telaio preciso, più votato alla sportività che al comfort. Lo spazio interno della Mini di terza generazione è cresciuto, ma per i passeggeri posteriori e per i bagagli non c’è molto spazio. 

DIMENSIONI E INTERNI DELLA MINI 3 PORTE

Le dimensioni della Mini 3 porte di ultima generazione ne fanno un utilitaria più sfruttabile rispetto al passato. Sono soprattutto i 10 cm in più di lunghezza che le regalano un’abitabilità migliore per chi si accomoda dietro e un bagagliaio sensibilmente più capiente.

In ogni caso la Mini 3 porte non punta sulla spaziosità degli interni né sulle capacità del bagagliaio. Piuttosto si distingue per lo stile personale della carrozzeria e degli interni, curati e rifiniti a dovere. Le numerose possibilità di personalizzazione e la lunga lista degli optional sono allettanti, ma fanno lievitare il prezzo di listino della Mini in un batter di ciglia.

MINI ONE PER NEOPATENTATI

La gamma della sportiva Mini 3 porte prevede anche una versione per noepatentati. Si tratta di una versione depotenziata della Mini One spinta da un 3 cilindri da 1.2 litri turbo, che passa da 102 a 75 CV in modo che il rapporto potenza/peso non superi quanto prescritto ai neopatentati dal Codice della Strada. Oltre ad essere depotenziata, la Mini One per neopatentati ha un prezzo di listino inferiore.

MINI COOPER E COOPER S

La Mini Cooper è spinta da un 3 cilindri turbo da 1.5 litri decisamente più vivace e parco nei consumi dell’1.6 4 cilindri aspirato della Mini di precedente generazione. Nonostante l’architettura a 3 cilindri è silenzioso e esente da vibrazioni, mentre le prestazioni sono più che soddisfacenti per togliersi delle soddisfazioni alla guida.

La Mini Cooper S, invece, è la piccola sportiva della gamma. Il suo 2.0 4 cilindri turbo eroga 192 CV di potenza. Se non dovessero bastare, nessun problema: il listino prevede anche la più estrema (e vistosa) Mini John Cooper Works da 231 CV.

MINI COOPER D E COOPER SD

La gamma diesel della Mini parte con la Mini One D da 95 CV spinta da un 3 cilindri da 1.5 litri. Lo stesso motore che troviamo anche sotto il cofano della Mini Cooper D da 116 CV, la giusta via di mezzo per prezzo di listino, prestazioni e consumi. 

La Mini Cooper SD è la più potente la le Mini con motore diesel. Il suo 2.0 4 cilindri eroga da 170 CV ne fa una piccola sportiva a gasolio, e alle prestazioni entusiasmanti seguono consumi piuttosto bassi. Il prezzo, invece, è salato.