La Jeep Renegade è una SUV dalle dimensioni compatte, offre un abitacolo spazioso e una posizone di guida alta. È la prima auto nata dopo il passaggio del marchio Jeep a FCA, e condivide la meccanica con la Fiat 500X. Rispetto a quest’ultima però ha un aspetto più macho e nella versione più votata all’off-road è in grado di affrontare terreni difficili. 

La Jeep Renegade ha una doppia anima, perché oltre alle versioni 4x4 è disponibile anche a trazione anteriore per chi non lascia mai l’asfalto. Non manca una versione per il fuoristrada impegnativo: la Renegade Trailhawk.


LA RENEGADE A TRAZIONE ANTERIORE

L’aspetto da fuoristrada non deve trarre in inganno: la Jeep Renegade è un’auto versatile, confortevole e adatta anche all’uso urbano grazie alle dimensioni compatte. L’ampia gamma prevede versioni per ogni tipo di utilizzo, tra cui quelle a trazione anteriore per contenere prezzo di listino e consumi.

Alla base della gamma a trazione anteriore c’è la Renegade 1.6 E-torQ 110 CV, versione con motore aspirato a benzina con cambio manuale a 5 marce. Pur essendo l’entry level offre prestazioni dignitose, ma non è certo scattante: la coppia massima di 152 Nm arriva a 4.500 giri.

Un gradino sopra c'è la Renegade 1.4 MultiAir, versione a benzina sovralimentata da 140 CV e 230 Nm con cambio manuale a 6 marce.

Tre le versioni diesel della Jeep Renegade a trazione anteriore: 1.6 Multijet da 95 CV, versione diesel d'ingresso guidabile anche dai neopatentati; 1.6 Multijet da 105 CV; 1.6 Multijet da 120 CV. Tutte e tre le versioni erogano 320 Nm di coppia a 1.750 giri. Il consumo è basso a prescindere dal livello di potenza potenza, le prestazioni sono brillanti e il prezzo di listino è accessibile.

La Renegade 1.6 Multijet 120 CV 2WD è disponibile anche con il cambio automatico a doppia frizione DCT.


LE VERSIONI 4X4

La Jeep Renegade 4x4 ha delle motorizzazioni specifiche diverse alla Renegade a trazione anteriore e l'asetto, più alto, è stato rivisto per poter affrontare percorsi fuori dall'asfalto.

A benzina, la Jeep renegade 4x4 c’è solo con il motore 1.4 MultiAir 4WD da 170 CV con cambio automatico a 9 marce, mentre diesel è disponibile in tre versioni: 2.0 Multijet 4WD da 120 CV, 2.0 Multijet 140 CV, e 2.0 Multijet 4WD 170 CV Trailhawk. Solo l’ultima con il cambio automatico a 9 marce di serie.

Il prezzo della Jeep Renegade 4x4 è più alto sia perché i motori d’ingresso hanno una potenza superiore, sia perché l’allestimento di partenza è più ricco rispetto a quanto non lo sia quello della Renegade a trazione anteriore.


JEEP RENEGADE TRAILHAWK

La Renegade è una SUV compatta per tutte le situazioni, confortevole su strada e anche parsimoniosa, soprattutto nelle versioni diesel. Ma resta pur sempre una Jeep, e in gamma non poteva mancare una versione per affrontare i percorsi in off-road impegnativi. 

Si chiama Renegade Trailhawk, e rispetto alle altre versioni ha un assetto rialzato di 200 mm e angoli d’attacco, di dosso e si uscita più elevati (di rispettivamente 30,5°, 25,7° e 34,3°), e un sistema di trazione integrale che consente il blocco del differenziale posteriore.

La Jeep Renegade Trailhawk è disponibile solo con il motore 2.0 Multijet da 170 CV con cambio automatico a 9 marce con ridotte.