La nuova Fiat Tipo è una berlina a 3 volumi pensata per il mercato globale. Il nome Tipo non è nuovo per la Casa torinese: la prima Fiat Tipo è stata presentata nel 1988, e l’anno successivo viene nominata "Auto dell’Anno". Tra le qualità della Fiat Tipo spiccano la praticità e il buon rapporto qualità/prezzo. Due le motorizzazioni disponibili, una a benzina e una turbodiesel.

LO STILE

Si tratta di una classica berlina a 4 porte del segmento C. In Italia non è di certo lo stile preferito: la Fiat Tipo a 5 porte, ovvero la hatchback, è senz’altro più adatta della Tipo 4 porte, che però ha un listino prezzi che parte da cifre più basse.

Gli interni della Fiat Tipo non sono al top della categoria per finiture, ma non si può certo dire che siano low cost. Insomma, si inseriscono nella media delle berline compatte generaliste, seppur con qualche sbavatura. 

Se si opta per l’allestimento base, la Tipo risulta un po’ povera. Piccolo lo schermo del sistema multimediale da 5 pollici, a meno che non si opti (in sovrapprezzo) per quello più grande da 7 pollici. In generale il rapporto prezzo/dotazione è apprezzabile.

FIAT TIPO A BENZINA

La versione entry level della Fiat Tipo monta un motore 1.4 a benzina naturalmente aspirato da 95 CV. Il prezzo di listino di questa versione è da utilitaria, ma lo spazio per passeggeri e bagagli è abbondante. ideale per l’uso prevalentemente urbano, non soffre neppure nelle gite fuoriporta, a patto di accontentarsi in termini di prestazioni.

Al momento non sono previste versioni ad alimentazione alternativa (GPL e metano) della Fiat Tipo.

FIAT TIPO DIESEL

Salendo di prezzo, la Fiat Tipo è disponibile anche in due versioni diesel. Si parte dalla Tipo 1.3 Multijet da 95 CV, molto economica e sufficientemente brillante. 

In alternativa la Tipo 1.6 Multijet offre prestazioni superiori pur assicurando consumi bassi: la differenza tra le due, in base ai dati ottenuti nel ciclo combinato di omologazione, non è alta.