La Fiat Panda è una citycar con carrozzeria MPV pratica e versatile molto apprezzata da molti italiani (è l’auto in assoluto più venduta in Italia).

Oltre a essere funzionale, l’ultima generazione di Fiat Panda ha interni simpatici e colorati, oltre che particolarmente spaziosi per la categoria. L’abitacolo ha l’omologazione per 4 passeggeri di serie, ma in sovrapprezzo è possibile avere l’omologazione per il quinto posto.

LE VERSIONI "TRADIZIONALI"

E per rendere la Panda ancora più versatile si può optare per il divano posteriore scorrevole che consente di avere più spazio per i bagagli oppure più spazio per i passeggeri, in base alle esigenze. Molto ampia la scelta in tema motorizzazioni: la Fiat Panda è in gamma con due versioni a benzina, 1.2 da 69 CV e 0.9 TwinAir Turbo da 85 CV; c’è poi la Panda diesel con motore 1.3 Multijet in due varianti di potenza (80 e 95 CV) pensata per chi percorre tanta strada: è brillante e consuma pochissimo;

LA FIAT PANDA GPL E METANO

oltre alle versione benzina e diesel, la Fiat Panda è disponibile anche in due versioni con alimentazione alternativa, vero e proprio cavallo di battaglia della citycar torinese. La Fiat Panda GPL si basa sulla versione 1.2 da 69 CV, mentre la Fiat Panda a metano si basa sulla versione 0.9 TwinAir Turbo e sulla carrozzeria "rubata" alla Panda 4x4.

La Panda a metano, quindi, ha un prezzo più alto della Panda GPL. Con un pieno di metano, che costa circa 12 euro, ha un'autonomia compresa tra i 250 e i 300 km; inoltre, grazie al piccolo bicilindrico turbo, le prestazioni sono brillanti.

PANDA 4X4

La gamma è completata da Panda Trekking, con assetto rialzato e controllo della trazione “Traction+” per i fondi a bassa aderenza, e Panda 4x4 per chi desidera una piccola fuoristrada. La Panda 4x4 è l’unica del segmento con la trazione integrale, ed è sempre l’unica del suo segmento ad essere stata insignita del premio “SUV dell’anno”. Rispetto alla Panda a due ruote motrici si caratterizza per le fasce paracolpi in plastica nera, per i paraurti più bombati (è più lunga di 4 cm) e per l’altezza da terra maggiore, che regala una posizione di guida più alta.

PANDA CROSS, UNA PICCOLA SUV

Un discorso a parte lo merita la Panda Cross, quella più orientata al fuoristrada: ha un aspetto ancora più off-road, paraurti specifici con skid plate, ganci traino frontali, pneumatici 185/65 M+S quattro stagioni montati su cerchi in lega bruniti da 15 pollici, e una trazione 4x4 con due differenziali a bloccaggio elettronico collegati a un giunto centrale che ripartisce la coppia motrice in base all’aderenza.

Nella modalità Lock la trazione integrale è permanente fino alla velocità di 50 km/h, e nelle discese ci si può affidare al sistema Hill Descent, che mantiene la velocità di discesa costante a 25 km/h. Gli angoli d’attacco e di uscita della Fiat Panda Cross sono di rispettivamente 24° e 34°.