Volvo continua lo sviluppo di sistemi innovativi per migliorare la sicurezza delle sue automobili. Questa volta si tratta di un sistema utile nelle situazioni di ingorgo stradale, in grado di far seguire alla vettura il veicolo che la precede. Il sistema, in funzione fino ad una velocità massima di 50 km/h, è pensato per ridurre lo stress di chi ogni giorno si trova in situazioni di traffico per recarsi al lavoro.

In sostanza Volvo ha pensato ad una funzione che permette di spostarsi nel traffico senza stress e in totale sicurezza, rendendo più rilassante ciò che meno entusiasma ogni automobilista: le code nelle aree urbane o extraurbane. Si tratta di una naturale evoluzione dell’Adaptive Cruise Control e del Lane Keeping Aid; con questo sistema, azionabile con un pulsante, vengono controllati automaticamente dall’auto l’acceleratore, i freni e lo sterzo, in modo che essa sia in grado di mantenere una distanza determinata dal veicolo che lo precede nella stessa corsia.

Gli ingorghi sono una realtà per moltissime persone che si recano quotidianamente al lavoro in auto. Secondo un’indagine statunitense infatti, gli americani trascorrono in media un numero superiore di 100 ore al volante per il tragitto casa-lavoro, più di quante glie ne siano concesse nelle due settimane di vacanze che gli spettano (80 ore).

La tecnologia di assistenza alla guida sarà introdotta sulle autovetture della Casa svedese nel 2014, e fa parte del progetto di guida autonoma su cui Volvo Car Corporation si sta impegnando, con l’obiettivo di diventare leader in questo ambito. L’intenzione di Volvo, attraverso lo sviluppo di nuove soluzioni di sicurezza, è quello entro il 2020 di ridurre a zero il numero di persone decedute o gravemente ferite negli incidenti con una nuova auto Volvo.