Con il suo design futuristico potrebbe far pensare al solito prototipo che non vedrà mai la luce, ma la Volkswagen XL1 sarà prodotta in serie nella fabbrica di Osnabrück. Progettata per essere la vettura più efficiente al mondo, la coupé a 2 posti ha raggiunto l’obiettivo riuscendo ad ottenere un consumo medio  di soli 0,9 l/100 km.
 

Peso e aerodinamica

Due fattori fondamentali, quando si parla di efficienza, sono il peso e l’aerodinamica della vettura. Con dimensioni vicine a quelle della Polo, la Volkswagen XL1 è lunga 3.888 mm e larga 1.665, ma è la misura dell’altezza che sorprende, con un valore di appena 1.153 mm - ben 129 in meno della sportiva Porsche Boxster -, che permette alla XL1 di avere un coefficiente aerodinamico da record di appena 0,189.
L’eccellente aerodinamica combinata ad un peso di 795 kg fa si che la Volkswagen XL1 abbia bisogno di soli 8,4 cv per mantenere una velocità costante di 100 km/h.


Il propulsore

Sotto il cofano della Volkswagen XL1 non poteva non esserci un motore ibrido, e più precisamente un motore ibrido diesel, la tecnologia più efficiente disponibile oggi per una vettura. Il piccolo 800 TDI bicilindrico da 48 cv è abbinato ad un motore elettrico da 27 cv con batterie agli ioni di litio, mentre il cambio è l’automatico doppia frizione DSG a 7 rapporti.


Prestazioni brillanti e oltre 111 km/h

Oltre ad essere la più parca nei consumi, con un dato dichiarato di appena 0,9 l/100 km, la Volkswagen XL1 è anche la vettura più “verde”, con emissioni di CO2 pari a 21 g/km.
Di tutto rispetto le prestazioni, con una velocità massima di 160 km/h e un tempo impiegato per raggiungere i 100 km/h da ferma di 12,7 secondi.
La XL1 è utilizzabile anche in modalità elettrica a emissioni zero, con un assorbimento di 0,1 kWh di energia per chilometro e un’autonomia di 50 km.