La Volkswagen ha in listino quattro modelli che rientrano nelle limitazioni imposte ai neopatentati: la piccola Fox, che a breve sarà sostituita dalla Up! e con la quale si possono fare buoni affari, la nuova Polo, bella, spaziosa e con un’ampia scelta di motorizzazioni, la sempreverde Golf, nella versione base con il motore 1.4 benzina e la Caddy, la 7 posti Volkswagen per famiglie numerose. Vediamo i modelli, le prestazioni e i prezzi di tutti i modelli per neopatentati.

Volkswagen Fox per neopatentati

La Volkswagen Fox, disponibile con un solo motore 1.2 benzina, rientra tra le auto guidabili dai neopatentati. Il motore è un tre cilindri un po’ datato che sviluppa 60 cv, non è privo di vibrazioni (difetto comune ai motori a tre cilindri) ma ha una buona coppia ai bassi regimi, l’ideale per l’utilizzo cittadino. Nonostante sia la piccola di casa Volkswagen la Fox ha interni confortevoli e assorbe bene le asperità, ma ci si deve accontentare di finiture grezze e di una qualità generale un po’ sotto gli standard del marchio tedesco. La velocità massima è di 153 km/h, impiega 15,9 secondi da 0-100 e il consumo dichiarato è di 17,2 km/l. Il prezzo è il pezzo forte della Fox: 10.270 euro con climatizzatore di serie, ma se la comprate nuova potete ottenere degli sconti dato che il modello sarà sostituito a breve.

Volkswagen Polo

La Volkswagen Polo sembra un Golf in scala ridotta, soprattutto nella parte anteriore. E’ una utilitaria confortevole per quattro persone (il quinto passeggero centrale sta un po’ stretto), con uno sterzo morbido a basse velocità che prende consistenza alle andature più elevate. L’Esp è di serie su tutte le versioni, ma l’autoradio è quasi sempre un optional e costa 370 euro. Diversi modelli di Polo rientrano nei limiti per neopatentati, a partire dal 1.2 benzina 3 cilindri che ritroviamo anche sulla Fox, un po’ sottotono sulla Polo. Ha un prezzo di 12.750 euro che comprende il climatizzatore di serie, ma con 13.850 euro c’è la versione da 70 cv, sempre 1.2 a tre cilindri, che rende la Volkswagen Polo più briosa, pur rimanendo guidabile dai neopatentati. La velocità massima è di 165 km/h, impiega 14,1 secondi da 0-100 e percorre in media 18,2 km/h. Per chi percorre più chilometri o pretende prestazioni superiori ci sono due valide alternative, anche se decisamente più costose rispetto alle due versione del 1.2 benzina: la Polo 1.6 Bifuel con alimentazione a gpl e la Polo 1.2 TDI, un turbodiesel con consumi davvero contenuti. La Polo Bifuel ha un prezzo di 16.750 euro (salvo eventuali incentivi, nel 2011 non presenti), sviluppa 82 cv che le permettono di raggiungere i 188 km/h e i 100 km/h in 12,2 secondi per un consumo di 16,7 km/l. Più economica la Polo 1.2 TDI, che parte 15.250 euro. Ha 75 cv, raggiunge i 173 km/h, i 100 km/h in 13,9 secondi e ha un consumo medio di 26,3 km/l, che diventano 30,3 km/l nella versione BlueMotion che però costa 16.800 euro. C’è anche la rialzata Polo 1.4 Cross da 86 cv adatta ai neopatentati, al prezzo di 17.200 euro.

Volkswagen Golf

La Volkswagen Golf che rientra nei limiti per neopatentati è soltanto la versione base 1.4 United da 80 cv. Per un auto del segmento C non sono molti, abituati come siamo a prenderle in considerazione con potenti turbodiesel o sportivi motori a benzina (vedi Golf GTD o GTI), ma anche nella versione base è da prendere in considerazione. Innanzitutto per il prezzo di 15.100 euro, solo 1.250 in più rispetto alla Polo 1.2 da 70 cv, con i quali si porta a casa una delle berline compatte più apprezzate in assoluto, con interni curati e di qualità, ancora in vetta alle vendite nel suo segmento. E poi per la dotazione di serie compresa nel prezzo: 7 airbag, climatizzatore, esp e autoradio. A parità di dotazione quindi è più conveniente della Polo, e se le dimensioni contano potrebbe essere un’ottima occasione. La velocità massima è di 172 km/h, raggiunge i 100 km/h in 15,6 secondi e percorre 15,6 km/l.

Volkswagen Caddy

La Volkswagen Caddy è una multispazio per chi ha esigenze particolari di trasporto. Aggiornata in settembre 2010, la Caddy ha un estetica migliore rispetto al modello precedente, pur trattandosi sempre di un’auto funzionale più che di immagine. La Caddy probabilmente non è il sogno di ogni neopatentato, ma rientra nei limiti sia nella versione benzina 1.2 TSI da 86 cv, che parte da 18.930 euro, sia nella versione diesel 1.6 TDI CR da 75 cv dal prezzo di 19.860 euro. Entrambe lente, in particolare la Caddy turbodiesel, ma con una guidabilità discreta e soprattutto con molto spazio. Optional la terza fila di sedili per trasformare la Caddy in un’auto a 7 posti, che influisce fortemente sulla capacità del bagagliaio.