Il piccolo bicilindrico 0.9 TwinAir Turbo di Fiat aveva già trionfato agli “International Engine of the Year Awards 2011” conquistando i titoli “Best New Engine 2011”, “Best Green Engine 2011”, “International Engine of the Year 2011” e miglior motore sotto i 1.000 cm3. A riconfermarne le sue qualità nella versione a metano – stavolta come miglior motore ecologico – il premio “Best Green Engine of the Year 2013”, consegnato il 5 giugno all’”Engine Expo 2013” di Stoccarda.


Il metano come alternativa ecologica e a basso costo

Oggi si parla tanto di ecologia e di alternative valide ai carburanti tradizionali, e tra vetture elettriche, a bioetanolo, a idrogeno e chi ne ha più ne metta il metano, secondo la Casa automobilistica torinese, è attualmente la scelta più interessante per una mobilità pulita: è il carburante meno inquinante oggi disponibile – basse emissioni di CO2, di ossidi di azoto e particolato quasi ridotto allo zero – ed è potenzialmente una fonte rinnovabile grazie al biometano. Inoltre il suo costo limitato lo rende anche il carburante più economico superando di slancio il GPL.


Verde ed economico ma non fiacco

Normalmente un motore trasformato a metano subisce un rilevante calo delle prestazioni dovuto al minor rendimento rispetto a quello della benzina. Il piccolo 0.9 TwinAir Turbo Natural Power da 80 CV di Fiat combina i vantaggi dell’alimentazione a metano a prestazioni interessanti e, soprattutto, sfruttabili su strada: i 140 Nm di coppia massima disponibili ad un regime di 2.500 giri/min permettono di riprendere anche a bassi regimi senza dover ricorrere troppo spesso al cambio. Inoltre le vetture del Gruppo Fiat a metano hanno le sedi delle valvole con geometria specifica e altri componenti sviluppati appositamente per garantirne la massima affidabilità.


La gamma TwinAir Turbo Natural Power

Il nuovo 0.9 TwinAir Turbo Natural Power è disponibile sulla nuova Fiat Panda, sulla Fiat 500L e sulla Lancia Ypsilon EcoChic con prezzi di listino che partono da rispettivamente 13.950 euro, 18.850 euro e 16.500 euro.