In occasione del “Festival of Speed” di Goodwood fa la sua prima comparsa la Peugeot RCZ R, versione più potente di sempre dotata del nuovo 1.6 litri sovralimentato da 270 CV e 330 Nm – che risponde alle normative Euro 6 – e di un differenziale a slittamento limitato Torsen. Il suo debutto ufficiale è previsto al prossimo Salone di Francoforte in settembre e sarà commercializzata all’inizio del 2014.


La Peugeot più potente di sempre

Con la RCZ R la Casa del Leone Rampante presenta la sua vettura più potente mai prodotta in serie. Sviluppata con la collaborazione dei tecnici di Peugeot Sport – che si occupano dei modelli impegnati nel motorsport –, è capace di grandi prestazioni e allo stesso tempo di un’elevata efficienza: copre lo scatto da 0-100 km/h in 5,9 secondi, i 400 metri in 14,2 secondi e fa registrare un consumo medio di 6,3 l/100 km con emissioni di CO2 pari a 145 g/km. Tutto questo grazie al prodigioso motore da soli 1.600 cc, che sviluppa l’incredibile potenza specifica di 170 CV/litro grazie alle modifiche a pistoni, bielle e turbina, all’aerodinamica e all’alleggerimento del peso. La RCZ R infatti ha una massa di soli 1.280 kg (17 in meno rispetto alla RCZ 1.6 THP da 200 CV) e ha un rapporto peso/potenza di 4,7 kg/CV.
La velocità massima è limitata elettronicamente a 250 km/h e la ripresa è avvantaggiata da una taratura specifica dei rapporti del cambio manuale: per il passaggio da 80 a 120 km/h in sesta marcia la RCZ R impiega 6,8 secondi.


Le altre modifiche

Oltre al potenziamento la RCZ R presenta una serie di modifiche che la rendono ancora più sportiva rispetto alle atre versioni: l’assetto è stato irrigidito e ribassato di 10 mm, monta pneumatici Goodyear Eagle F1 Asymmetric 235/40 R19, un differenziale a slittamento limitato Torsen per scaricare senza problemi di sorta la potenza sulle ruote anteriori, uno specifico impianto di scarico e freni potenziati con dischi da 380 mm sia all’anteriore sia al posteriore e pinze a 4 pistoncini che permettono alla vettura di fermarsi mentre viaggia alla velocità di 130 km/h in appena 61 metri.