Che i motori ibridi vengano impiegati per la ricerca delle prestazioni, oltre che per la riduzione di consumi ed emissioni, è ormai cosa nota: sono molti i costruttori di supercar che usano questa tecnologia per le loro vetture. Con la stessa logica Peugeot ha sviluppato la 308 R HYbrid, il cui powertrain vede l’abbinamento dell’1.6 THP con due unità elettriche.


Motore e prestazioni

L’1.6L THP turbobenzina presente sulla Peugeot 308 R HYbrid eroga la bellezza di 270 CV, e poi ci sono due motori elettrici da 115 CV, uno collegato al cambio a 6 rapporti e l’altro posizionato sul retrotreno.  La potenza complessiva di 500 CV – quella specifica è pari a 3,1 kg/CV – e la coppia massima di 730 Nm viene scaricata su tutte e quattro le ruote: lo scatto da 0 a 100 km/h viene coperto in 4 secondi netti e i 1.000 metri con partenza da fermo in 22 secondi, mentre la velocità massima è limitata elettronicamente a 250 km/h. in termini di emissioni di CO2, grazie ai due motori elettrici, la 308 R HYbrid ha fatto registrare un valore di appena 70 g/km. Il tempo di ricarica delle batterie dei due motori elettrici in un terminale di ricarica rapida è di 45 minuti. Oltre alla trazione integrale, l’handling della Peugeot 308 R HYbrid può contare su pneumatici 235/35 R19 e carreggiate allargate di 80 mm, mentre l’impianto frenante è costituito da dischi anteriori ventilati di 380 mm con pinze a quattro pistoncini e dischi posteriori da 290 mm.


Quattro modalità di guida

In base al percorso e all’umore del pilota possono essere selezionate quattro differenti modalità di guida che influiscono sul carattere della 308 R HYbrid: la modalità Hot Lap consente al powertrain di sprigionare tutti i 500 CV e la coppia massima di 730 Nm; la modalità Track limita potenza e coppia a rispettivamente 400 CV e 530 Nm, erogati principalmente dal motore benzina e dal motore elettrico posteriore (quello elettrico anteriore agisce come boost  in accelerazione); la modalità Road  riduce ulteriormente i valori di potenza e coppia a 300 CV e 400 Nm erogati principalmente da motore a benzina, mentre il motore elettrico posteriore lo assiste nelle accelerazioni; la modalità ZEV lascia quasi esclusivamente al motore elettrico posteriore il compito di muovere la 308 R HYbrid, mentre l’altro motore elettrico interviene in accelerazione.