Debutto in primavera 2012 per la nuova Peugeot 208, l'auto del segmento B che va a sostituire la 207. La 208 non si limita ad essere una semplice utilitaria, ma apporta delle innovazioni che la rendono unica nel suo genere. Piacevole da guidare, comoda e parca nei consumi, la 208 potrebbe essere una delle novità più interessanti del 2012.

 

Dimensioni

Una delle principali caratteristiche della nuova Peugeot 208 sta nelle dimensioni. Ogni nuovo modello di auto infatti ha dimensioni sempre maggiori rispetto al modello precedente che va a sostituire, in quanto una evoluzione deve essere più comoda e quindi più grande. La nuova Peugeot 208 invece è ben 7 cm più corta e 1 cm più bassa della 207, ma nonostante abbia dimensioni inferiori ha un abitabilità migliore, con 5 cm in più per le gambe dei passeggeri posteriori e un bagagliaio più capiente di 15 dm3. Downsizing anche nelle misure finalmente, e non solo nei motori.

 

Interni

La nuova Peugeot 208 ha interni curati, spaziosi e tecnologici. Seduti al posto guida spiccano subito il volante con diametro piccolo, dal carattere sportivo, e la strumentazione in posizione rialzata. Gli interni sono studiati per massimizzare lo spazio senza dover rinunciare alla maneggevolezza data dalle dimensioni contenute.

 

Motori innovativi e consumo

Per la nuova Peugeot 208 ci sono due motori benzina a 3 cilindri con un consumo particolarmente basso, con percorrenze che partono da 23,26 km/l. I motori turbodiesel e-HDi sono dotati di sistema Stop&Start di ultima generazione, il consumo è di 29,4 km/l e le emissioni CO2 sono soltanto di 87 g/km. Il consumo della Peugeot 208 è particolarmente basso anche grazie al peso dell'auto contenuto: si parte da un peso di soli 975 kg, e in media è di oltre 100 kg più leggera rispetto alla 207.

 

Prezzo

Il prezzo della nuova Peugeot 208 non è ancora stato dichiarato, ma anche se costasse qualcosa in più rispetto alla concorrenza bisogna tener conto dei contenuti tecnologici dell'auto. Ma la Peugeot potrebbe anche sorprendere con un prezzo concorrenziale per aggredire il mercato.