La Toyota Land Cruiser ha una lunga storia di fuoristrada alle spalle; creato per scopi militari nel 1951, il fuoristrada si è evoluto fino a diventare uno dei più efficaci veicoli 4X4. Il Land Cruiser è stato capace di attraversare deserti e foreste pluviali,  Artide e Antartide e terreni insidiosi di ogni genere.
Il successo del fuoristrada giapponese si misura anche dai suoi numeri: dal giorno del suo lancio sono stati venduti ben 6 milioni di vetture in 190 paesi nel mondo.


Nuovi motore e cambio

Da oggi è disponibile anche un motore  4 cilindri turbodiesel da 2.755cc. Il propulsore è dotato di 4 valvole per cilindro e un compressore a geometria variabile con intercooler, in grado di fornire più coppia per un più ampio range di giri e un’erogazione più lineare.

Abbinato al motore troviamo anche un nuovo cambio automatico a variatore di coppia a 6 velocità, dotato di un sistema di controllo per ottimizzare sia i consumi sia le prestazioni.
Il 2.8l D-4D (con cambio automatico) eroga 450 Nm di coppia massima tra i 1.600 e i 2.400 giri/minuto ed è in grado di spingere la Land Cruiser da 0 a 100 km/h in 12.7 secondi, fino ad una velocità massima di 175 Km/h.


Ancora più efficiente

Anche consumi ed emissioni sono migliorati: l’emissione di CO2 è inferiore del 9% rispetto al vecchio motore da 3.0 litri e ora, nel ciclo combinato, la vettura consuma 13,5 km/l e produce 194 g/km.
Lo stesso motore, abbinato al cambio manuale a 6 marce, sviluppa invece 420 Nm di coppia tra 1.400 e i 2.600 giri/minuto e fa scattare l’auto da 0 a 100 km/h in 12.1 secondi, mentre la velocità massima è la stessa della versione con il cambio automatico.

Il nuovo Land Cruiser con motore 2.8D-4D sarà in vendita a partire dal prossimo agosto, e sarà disponibile in una nuova colorazione rossa.