Dopo oltre 500.000 esemplari venduti al lancio nel 2010, Audi A1 e A1 Sportback si rinnovano con piccoli ritocchi estetici e con l’offerta di nuovi motori a tre cilindri a benzina e diesel, oltre che con il rinnovamento dei 4 cilindri, con i consumi dell’intera gamma ridotti fino al 10%.


Ritocchi, 2 cm in più e un nuovo servosterzo

Sono tante le novità che riguardano la piccola ed elegante utilitaria di casa Audi, dal design ancora più sportivo e dalla lunghezza aumentata di due centimetri, per un totale di 398. Debutta il servosterzo elettromeccanico, che riduce la servoassistenza con l’aumentare della velocità, e attraverso il sistema Audi Drive Select è possibile modificarne il carico. Inoltre il conducente può modificare le caratteristiche del motore, del cambio S tronic e degli ammortizzatori regolabili attraverso le modalità Auto, Efficiency e Dynamic.


Due nuovi 3 cilindri

Sulle nuove Audi A1 e A1 Sportback debuttano i nuovi motori 1.0 TFSI e 1.4 TDI ultra, i nuovi 3 cilindri rispettivamente a benzina e diesel che si caratterizzano per l’elevata efficienza. Il primo vanta una potenza di 95 CV e consuma, in base ai dati provvisori della Casa, in media 4,3 l/100 km; il secondo eroga 90 CV e consuma 3,4 l/100 km. Ci sono poi altre motorizzazioni, con potenza fino a 192 CV, migliorate nell’efficienza. Per tutte è disponibile il cambio automatico a 7 rapporti S tronic, ad eccezione della A1 1.8 TFSI che lo prevede di serie.


S1 e S1 Sportback

La versione più sportiva monta il motore 2.0 TFSI da 231 CV e 370 Nm abbinato alla trazione integrale quattro, raggiunge i 250 km/h di velocità massima e accelera da 0-100 km/h in 5,8 secondi (5,9 la S1 Sportback). L’assetto prevede cuscinetti oscillanti sull’anteriore e assale posteriore a quattro bracci, con Audi Drive Select e ammortizzatori regolabili di serie.