Toyota presenta la prima station wagon del segmento C disponibile anche con motorizzazione full-hybrid: la nuova Auris Touring Sports, che non solo è la più efficiente del segmento nella versione ibrida (la Casa dichiara emissioni pari a 85 g/km) ma vanta anche una versatilità e una capacità di carico ai vertici della categoria.


Più lunga della 2 volumi

La Toyota Auris Touring Sports è più lunga di 285 mm rispetto alla versione berlina, con la quale condivide il passo di 2.600 mm: ne beneficia quindi la capacità di carico, con una volumetria di 530 litri che si estende fino a 1.658 litri con l’abbattimento dei sedili posteriori. Inoltre a facilitare la sistemazione dei bagagli sono presenti i sistemi Easy Flat di Toyota, i sedili posteriori con ripiegamento one-touch e uno spazio di carico su due livelli, oltre a un piano di carico posizionato più in basso di 100 mm. Il bagagliaio della versione ibrida, grazie alla sistemazione del pacco batterie sotto i sedili posteriori, mantiene la stessa capacità di carico delle versioni con motore a benzina e a gasolio.


Auris Hybrid Touring Sports

La versione ibrida è dotata di un motore a benzina 1.8 VVT-i e di un motore elettrico che lavorano in sinergia ma che, quando serve, sono in grado di funzionare autonomamente. La potenza massima generata dal sistema Hybrid Synergy Drive è di 136 CV, che permettono alla vettura di accelerare da 0-100 km/h in 11,2 secondi e di raggiungere i 175 km/h di velocità massima (limitati elettronicamente) con emissioni da record nella sua categoria di soli 85 g/km nel ciclo omologato. In modalità EV è possibile spostarsi con il solo motore elettrico con un’autonomia di circa 2 km.


Le altre versioni

Oltre alla versione ibrida la nuova Toyota Auris Touring Sports è disponibile anche con un motore benzina 1.6 litri Valvematic da 132 CV, in grado di percorrere 100 km con 6,1 l, oppure con due motori a gasolio: 1.4 D-4D da 90 CV e 2.0 D-4D da 124 CV, quest’ultimo con un consumo dichiarato di 4,4 l/100 km.