Dopo cinque anni dal lancio, la Opel Insigna è oggetto di un restyling. La berlina a 3 volumi del segmento D si presenta rinnovata dal punto di vista estetico, con la griglia anteriore ridisegnata e i fari diurni e gli stop a LED, un nuovo abitacolo, un inedito sistema di infotainment e nuove motorizzazioni più efficienti. Il debutto al Salone di Francoforte 2013.


L’equipaggiamento tecnologico

Sulla nuova Opel Insigna debutta un nuovo sistema di infotainment con schermo touch screen da 8” da cui controllare le funzionalità della vettura, il navigatore GPS e il proprio smartphone. L’equipaggiamento tecnologico include inoltre il cruise control adattivo, il sistema di avviso di cambio di carreggiata involontario, la segnalazione dell’angolo cieco, il sistema di allerta anticollisione, il sistema di parcheggio assistito e il sistema keyless “Open & Start” per poter entrare in auto e partire senza dover tirar fuori le chiavi dalle tasche.


I nuovi motori diesel con percorrenze fino a 27 km/l

La nuova Insigna restyling presenta una nuova gamma di motori a iniezione diretta particolarmente efficienti, tra cui il 2.0 litri turbodiesel da 140 CV e 370 Nm che ha fatto registrare un consumo medio nel ciclo combinato di soli 3,7 l/100 km ed emissioni di CO2 pari a 99 g/km (3,9 l/100 km e 104 g/km per la versione Sports Tourer). Al vertice della gamma con motore diesel troviamo l’Insigna 2.0 CDTI BiTurbo da 195 CV e 400 Nm.


Il nuovo 1.6 SIDI e la versione GPL

Per chi non vuole cedere al gasolio, per gusti personali o in caso di percorrenze limitate, la Opel Insigna 1.6 SIDI Turbo da 170 CV e 280 Nm rappresenta una soluzione valida in termini di prestazioni, fluidità e consumi. Ma per ridurre al minimo i costi di gestione non manca la versione GPL: la Insigna 1.4 Turbo GPL da 140 CV e 200 Nm, che rispetta le future normative Euro 6 sulle emissioni, con un consumo medio di 7,6 l/100 km ed emissioni di CO2 di 124 g/km nella versione berlina e di rispettivamente 7,9 l/100 km e 129 g/km nella versione Sports Tourer.