Nissan ha appena svelato le prime immagini della Pulsar, nuova compatta del segmento C progettata e sviluppata per l’Europa. Fabbricata nello stabilimento spagnolo di Nissan, con sede a Barcellona, sarà commercializzata a partire dall’autunno 2014.


Il passo più lungo della categoria

Con un passo di 2,70 metri, la Nissan Pulsar promette spazio in abbondanza per le gambe dei passeggeri posteriori (la Casa dichiara uno spazio per le ginocchia di 692 mm). Il tutto con dimensioni compatte, con una lunghezza complessiva di 4,38 metri.
Il suo stile è caratterizzato dalla tipica griglia a V degli ultimi modelli del Marchio e dalle linee decise della carrozzeria. L’aspetto è muscoloso grazie ai passaruota bombati e alle nervature presenti su cofano e fiancate.
 

Dotazione tecnologica accessibile

Anche la Nissan Pulsar può essere equipaggiata con l’avanzato sistema di sicurezza Nissan Safety Shield comparso per la prima volta sulla nuova Qashqai, che comprende: frenata d’emergenza, segnale superamento corsia, rilevamento veicoli negli angoli ciechi e assistenza in manovra con rilevazione oggetti in movimento. Ad assicurare un’ottima visibilità notturna sono presenti i fari a LED, più efficienti rispetto alle lampadine tradizioni con un consumo inferiore del 50%.
Per quanto riguarda l’infotainment c’è il NissanConncect di seconda generazione con Google Send-to-Car, l’accesso a numerose app e la connessione con il proprio smartphone.
 

Le versioni

Due le versioni al debutto: Pulsar 1.2 DIG-T 115 CV, equipaggiata col’1.2 turbo benzina già utilizzato sulla Qashqai; Pulsar 1.5 dCi 110 CV, versione turbodiesel che eroga 260 Nm di coppia con emissioni di CO2 pari a 95 g/km. Oltre alla trasmissione manuale è disponibile quella automatica Nissan XTronic.
Nel 2015 arriverà un’altra versione a benzina dotata di un 1.6 sovralimentato da 190 CV.