La Mini più spaziosa e versatile della gamma si rinnova con numerosi elementi stilistici, a cominciare dalla calandra esagonale del radiatore, e con le nuove tinte metallizzate per la carrozzeria Green, Midnight Grey e Star light Blue.


Una Mini più matura

Sulla Mini Countryman restyling 2014 si è lavorato anche sul comfort e sulla qualità percepita da categoria premium, senza naturalmente trascurate l’equipaggiamento e gli accessori per la sua personalizzazione: nuove luci fendinebbia a LED, incluse la luce diurna e di posizione in tecnica a LED, proiettori allo xeno ed Adaptive Light Control, Comfort Access, tetto panoramico in vetro, climatizzatore automatico, gancio da traino separabile con portata fino a 1200 chilogrammi, sistema di navigazione MINI, Sport Button, assetto sportivo, in combinazione con il cambio automatico volante sportivo in pelle con paddles, volante multifunzione con regolazione della velocità, sistema di altoparlanti HiFi Harman Kardon e accessori originali John Cooper Works. 


In Car Infotainment Mini Connected

Il sistema di infotainment dedicato alla nuova Mini Countryman restyling 2014 offre una numerose funzioni e la possibilità di aggiornamento permanente grazie alle App e integrazione nella vettura attraverso lo smartphone. Il collegamento online consente inoltre l’utilizzo di social network come Facebook, Twitter e foursquare, Glympse, la ricezione di RSS newsfeed e le offerte di entertainment come AUPEO!, Stitcher, Deezer, Audible, Napster/Rhapsody e TuneIn. 


Le versioni della nuova Mini Countryman restyling 2014

  • Mini One Countryman: versione entry level a benzina con motore 1.6  da 98 CV e  153 (175 km/h, 11,9 secondi, 5,7 l/100 km).

  • Mini Cooper Countryman: motore 1.6 da 122 CV e 160 Nm (191 km/h, 0-100 in 10,4 secondi, 5,9 l/100 km), disponibile anche nella variante ALL4 con trazione integrale permanente (186 km/h, 11,5 secondi, 6,7 l/100 km).

  • Mini One D Countryman: versione turbodiesel d’ingresso con motore 1.6 da 90 e 215 (171 km/h, 12,9 secondi, 4,2 l/100 km).

  • Mini Cooper D Countryman: motore 2.0 da 112 CV e 270 Nm (186 km/h, 10,9 secondi, 4,2 l/100 km) anche ALL4 (181 km/h, 11,6 secondi, 4,7 l/100 km.

  • Mini Cooper SD Countryman: versione più potente a gasolio che monta un 2.0 da 143 CV e 305 Nm (200 km/h, 9,2 secondi, 4,5 l/100 km), anche ALL4 (197 km/h, 9,3 secondi, 4,8 l/100 km).


Cooper S e John Cooper Works

Non mancano le varianti sportive Cooper S e John Cooper Works: si parte dalla Mini Cooper S Countryman con motore 1.6 da 190 CV e 240 Nm (218 km/h, 7,5 secondi, 6,0 l/100 km), disponibile anche nella varante ALL4 (215 km/h, 7,7 secondi, 6,4 l/100 km), per finire con la più estrema Mini John Cooper Works Countryman, col’1.6 portato a 218 CV e 280 Nm (228 km/h, 6,9 secondi, 7,1l/100 km).