E’ arrivata sul mercato italiano la nuova Ford Focus 1.0 EcoBoost, la compatta del segmento C dotata del motore Ford a benzina più efficiente di sempre.  In un periodo in cui le auto a benzina fanno ancora molta fatica ad affermarsi, con l’eccezione di citycar e utilitarie, le case automobilistiche stanno sviluppando motori a benzina sempre più efficienti e puliti senza dover rinunciare alle prestazioni, in particolare alla coppia tipica dei motori turbodiesel, spesso scelti anche da clienti che hanno percorrenze chilometriche annue limitate.

Con un prezzo del gasolio simile a quello della benzina, la scelta del primo nell’acquisto dell’auto è determinato da due fattori: consumo di carburante inferiore e, a parità di cv, prestazioni, per la coppia superiore e la maggiore fruibilità nell’utilizzo di tutti i giorni. Forse con la Focus EcoBoost la Ford potrebbe cambiare le cose. Innanzi tutto perché l’economia di gestione non è fatta di soli consumi, ma anche di prezzo d’acquisto, spese di manutenzione e costi assicurativi, minori per le versioni a benzina, e poi per le prestazioni, perché il nuovo motore 1.0 ecoBoost 3 cilindri in linea eroga 125 cv e 170 Nm di coppia.

Il 1.0 3 cilindri a iniezione diretta della Ford Focus EcoBoost è dotato di turbocompressore, ha una coppia di 170 Nm disponibile tra i 1.400 e i 4.000 giri/minuto che non fa rimpiangere quella di un motore turbodiesel. La Focus 1.0 EcoBoost raggiunge i 193 km/h di velocità massima e accelera da 0-100 in 11,3 secondi, con un consumo medio dichiarato dalla Casa di 5,0 litri/100 km.

Quindi a parità di prestazioni e di consumi la Focus EcoBoost 1.0 convince per le spese di gestione inferiori e per il prezzo di listino di 19.000 euro, inferiore di 1.500 euro rispetto alla Focus 1.6 TDCi da 115 cv in listino al prezzo di 20.500 euro. Il consumo della versione 1.6 TDCi, dichiarato dalla Casa di 4,2 litri/100 km, è ancora inferiore, ma tra il costo d’acquisto superiore e i costi di gestione bisogna calcolare attentamente quale sia la soluzione più conveniente per le proprie esigenze. Inoltre tra i vantaggi della versione EcoBoost a benzina c’è il peso inferiore del propulsore, che dovrebbe incidere sulla qualità della guida, e un contenuto tecnologico superiore.