Forse, in un futuro non troppo lontano, non sarà più necessario lavare l’auto. Perlomeno non lo sarà con la speciale vernice repellente allo sporco che sta sperimentando Nissan, una vernice che potrebbe diventare un accessorio aftermarket per tutta la gamma.
 


Una bella scocciatura il lavaggio dell’auto. Per non parlare dei costi, se ci si affida ad un autolavaggio. Poi, magari, dopo qualche ora comincia a piovere. E se non piove ci pensa comunque la polvere a spegnere la brillantezza di una carrozzeria appena lucidata. Insomma, la vernice che non si sporca renderebbe la vita più facile a tutti, sia ai maniaci dell’auto pulita sia a quelli che invece, forse per pigrizia, non la lavano mai.

La prima vettura con funzione autopulente è la Nissan Note, sottoposta dal centro di tecnologia Nissan ad una serie di prove in diverse condizioni ambientali. La tecnologia applicata è chiamata Ultra-Ever Dry e consiste in uno strato protettivo di aria tra la vernice e l’ambiente che impedisce agli agenti esterni di intaccare la carrozzeria causando macchie e aloni.

La vernice, commercializzata dalla UltraTech International Inc, ha soddisfatto nelle condizioni di pioggia, schizzi, gelo e ristagno d’acqua. Ad oggi non ci sono piani di applicazione della tecnologia sulla produzione di serie, ma la Casa nipponica sta valutando la possibilità di offrire in futuro la vernice autopulente come accessorio aftermarket.

Non è un caso che sia stata scelta proprio la Nissan Note per sperimentare questa tecnologia. Su questa Mpv, infatti, ha debuttato anche una telecamera con funzione automatica di lavaggio e asciugatura della lente posta sul portellone dell’auto in modo che sia sempre efficiente a prescindere delle condizioni esterne.