Driftare a quasi 305 km/h è proprio roba da Guinness dei primati. Il campione della Japanese drift series Masato Kawabata ha infranto il record di velocità in derapata scalzando il titolo a Jakub Przygoński.

L’impresa si è svolta all’aeroporto Internazionale di Fujairah, negli Emirati Arabi. La pista è stata scelta per la sua lunghezza di 3 km e il supporto degli emirati è stato tale da rendere operativo in soli 5 giorni un’hangar a disposizione per la Nissan; mentre Masato Kawabata è stato scelto tra una cerchia ristretta di piloti e ha effettuato i test preliminari con la vettura sul circuito giapponese di Fuji.

La vettura del record è una Nissan GTR MY 2016 NISMO elaborata e resa il più possibile stabile e maneggevole per l’impresa. I migliori specialisti del settore hanno contribuito a “costruire” questa incredibile vettura per il record. Il motore sviluppa 1380 mostruosi CV, sviluppati tramite la collaborazione di Greddy Trust. I sedili sono stati fornite dalla Recaro, i cerchi in lega leggera dalla RAYS e le gomme (studiate apposta per il record) dalla Toyo Tyres). Il record, come da regolamento, è stato effettuato in soli tre tentativi, mentre l’auto è stata preparata nei tre giorni precedenti.

“La MY16 Nissan GT-R NISMO è una delle icone assolute nel mondo delle supercar, in grado di dimostrare ancora una volta di che prestazioni incredibili sia capace, confermando la propria leadership nelle performance e superando le migliori concorrenti nella categoria. Il fatto che questo record sia stato ottenuto qui negli Emirati è ancora più speciale per la nostra regione, perché dimostra l’impegno e l’entusiamo del brand Nismo”. Ha dichiarato il Managing Director di Nissan Middle East, Samir Cherfan.

“l’Aeroporto Internazionale di Fujairah si è rivelato la location ideale per questo record mondiale e il supporto del quale abbiamo goduto, a ogni livello, è stato impagabile. Abbiamo avuto la necessità di allestire un’officina in uno degli hangar e in tempi straordinariamente ridotti, solo 5 giorni, abbiamo preparato tutto: la MY16 Nissan GT-R NISMO elaborata, i pezzi di ricambio, le gomme e tutte le altre attrezzature che richiedono processi e verifiche di sicurezza particolarmente stringenti. Senza la dedizione e l’instancabile supporto di tutta la squadra dell’Aeroporto Internazionale di Fujairah non ce l’avremmo mai fatta e vorrei per questo esprimere la mia più sincera gratitudine a tutti coloro che hanno collaborato”.