Da oggi chiamare un taxi a Milano sarà molto più semplice. Come? Con la nuova app Mytaxi che consente di prenotare un taxi dal proprio smartphone. Vediamo come funziona.


Mytaxi, un’app collaudata

L’Italia è il settimo Paese dove sbarca Mytaxi, collaudato servizio fondato nel 2009 da due ragazzi tedeschi, Niclaus Mewes e Sven Külpere, acquistato nel 2014 dal Gruppo Daimler AG. Sono oltre 45.000 i taxi registrati e oltre 10 milioni di persone hanno scaricato l’app. Tra l’altro scaricando l’app e registrandosi al sito è possibile usare Mytaxi in tutti i Paesi dove il servizio è disponibile: oltre alla Germania, dov’è presente in sei città, è stato lanciato a Vienna, Barcellona, Varsavia, Zurigo, Madrid e Washington.


Come funziona Mytaxi?

E’ molto semplice: una volta scaricata l’app ed eseguita la registrazione, a cui si abbina una carta di credito oppure una prepagata, è già possibile prenotare un taxi attraverso il proprio smartphone, che inoltrerà la richiesta al tassista – sua volta iscritto a Mytaxi – più vicino alla posizione del cliente. Attraverso l’app il cliente può fare alcune richieste: chiedere un’auto per un numero preciso di passeggeri, per il trasporto di animali, a 5 stelle, e poi può vedere dove si trova il taxi, il tempo che impiegherà a raggiungerlo e una serie di informazioni come il nome del guidatore, la sua foto, l’auto e la targa dell’auto. Alla fine della corsa è possibile procedere con il pagamento attraverso lo smartphone (la ricevuta arriverà via mail) in alternativa al pagamento in contanti e valutare il tassista in “stelline”. Allo stesso modo il tassista può valutare il cliente. 


Costi e promozioni di Mytaxi

Non solo l’app è gratuita e non sono previsti costi di utilizzo, ma dal 13 aprile fino al 17 maggio ogni corsa prenotata con Mytaxi costerà la metà. Il tassametro segnala un costo di 30 euro? Voi ne pagherete 15, l’altro 50% sarà a carico di Mytaxi. E se portate un nuovo utente, la prima volta che userà Mytaxi guadagnerete un voucher dal valore di 15 euro mentre il nuovo utente avrà un voucher da 10 euro.


Costi per tassisti

Per i tassisti di Milano che decideranno di far parte del servizio Mytaxi entro il 30 settembre 2015 non è previsto alcun costo di adesione. Oltre questa data verrà applicata una tariffa che verrà definita prossimamente, potrebbe trattarsi di una percentuale sul prezzo pagato dal cliente per la corsa oppure di un contributo fisso per ogni corsa che prescinde dalla durata e quindi dalla tariffa della stessa.


L'anti Uber?

Ovviamente Mytaxi lavora esclusivamente con tassisti ufficiali con licenza sul territorio, quindi è legale al 100%. Attualmente a Milano hanno aderito circa 200 tassisti, la maggior parte dei quali autonomi, ma anche quelli associati a una categoria radiotaxi avrebbero tutto l'interesse per sfruttare questa oppurtunità. D'altra parte è il solo modo per offrire lo stesso servizio che oggi offre Uber: chiamare il taxi e spiegare dove farsi venire a prendere sembra già un'abitudine del passato.