Mini presenta al Salone di Ginevra 2012 la nuova Mini Countryman John Cooper Works, la versione sportiva della moderna crossover a trazione integrale All4 con potenza di 218 cv.

Già dall’aspetto si capisce che la Mini Countryman John Cooper Works è una versione pompata, con un kit aerodinamico, i cerchi in lega da 18 pollici o in opzione da 19 pollici, l’assetto e lo scarico sportivi, gli interni con sedili e volante sportivi e, a richiesta, la tinta esterna con tetto in colore diverso dalla carrozzeria e specchietti Chili Red.

Il motore, già utilizzato sulle altre Mini John Cooper Works, è il 1.6 dotato di turbo Twin-Scroll e fasatura variabile delle valvole ed esprime una potenza di 218 cv e 280 nm di coppia che diventano 300 nm con l’overboost, la trazione è integrale All4, la trasmissione è manuale a 6 rapporti e in opzione può essere scelto l’automatico sempre a 6 rapporti controllabile anche manualmente con le palette dietro al volante. La Mini Countryman John Cooper Works raggiunge i 225 km/h (223 km/h nella versione dotata di cambio automatico) e accelera da 0-100 in 7 secondi. Il consumo medio è di 7,2 litri per 100 km nella versione con cambio manuale e 8 litri nella versione automatica.

Con la Mini Countryman John Cooper Works presentata al Salone di Ginevra 2012 il marchio bavarese intende conquistare una nuova fascia di clienti con una vettura di dimensioni compatte e con una discreta capacità di trasporto superiore alla Mini 3 porte, ma con una veste di crossover sportiva a trazione integrale che concede soddisfazioni alla guida.