Michelin è una delle aziende più importanti a livello mondiale per la produzione di pneumatici. 
Il suo simbolo è il Bibendum, ovvero l’omino Michelin il cui corpo è composto da camere d’aria di pneumatici.

Il Bibendum è uno dei marchi registrati più antichi al mondo: venne creato nel 1898 da André Michelin basandosi su un bozzetto del francese O’Galop e il suo nome deriva dalla frase latina "nunc est bibendum!”, che significa “ora dobbiamo bere!”.
 

LA STORIA DELL’AZIENDA

Fondata nel 1889 dai fratelli Édouard e André Michelin, l’azienda ha sede principale in Francia, a Clermont Ferrand, e nel mondo conta circa 70 stabilimenti produttivi che nel complesso producono 180 milioni di pneumatici all’anno

Il primo stabilimento produttivo costruito al di fuori della Francia fu quello di Torino.

Prima di dedicarsi alla produzione di pneumatici, durante la Prima Guerra Mondiale, Michelin produceva aerei. Dopo alcuni decenni dalla fondazione, la Michelin fu proprietaria della casa automobilistica Citroën (tra il 1934 e il 1936).

 


NON SOLO PNEUMATICI: LA GUIDA MICHELIN

Gli pneumatici non sono l’unica attività dell’azienda: nei primi del Novecento André Michelin fondò a Parigi un ufficio informazioni per i viaggiatori e nel 1900 fece pubblicare la prima Guida Michelin, volta a recensire le strutture legate alla gastronomia e al turismo.

Nello specifico la Guida Rossa raccoglie valutazioni di ristoranti e alberghi, mentre la Guida Verde contiene informazioni su itinerari turistici, luoghi d’interesse e suggerimenti per i visitatori.
Sia la guida Rossa sia quella Verde usano le stelle per classificare quanto recensito: una stella significa interessante; due stelle molto interessante; tre stelle da non perdere.

Una curiosità: in Italia il maggior numero di ristoranti “stellati”, ovvero insigniti da almeno una stella Michelin, si trova in Lombardia.


OLTRE UN SECOLO DI PROGRESSI

In oltre 100 anni di storia nella produzione di pneumatici, Michelin ha sempre rivolto grande attenzione nell’innovazione di prodotto per offrire il massimo delle prestazioni e trovare una soluzione alle esigenze di chi si muove su strada. Per rivivere i momenti salienti della storia dell’azienda è possibile visitare il museo l’Adventure Michelin a Clermont Ferrand.

Tra le celebri imprese, di Michelin ricordiamo la progettazione di pneumatici specifici per la Bugatti Veyron, la hypercar più veloce mai costruita al mondo (oltre 400 km/h di velocità massima).
Questi pneumatici, gli unici in commercio in grado di resistere a tale velocità, avevano un costo di circa 20 mila euro a treno.

Oggi Michelin investe ogni anno nella voce “Ricerca e Sviluppo” circa 620 milioni di euro.
 

MICHELIN NEL MOTORSPORT

Il motorsport rappresenta un fattore cruciale nello sviluppo degli pneumatici; spesso infatti una tecnologia che nasce per le corse arriva in seguito anche sui prodotti per i veicoli stradali.

Michelin è stato fornitore della Formula 1 dal 1977 al 1984 e in questo periodo vinse ben 59 Gran Premi. Dopo il ritorno alle corse nel 2001, l’apice dei successi si ebbe nel 2005, anno in cui Michelin vinse in ben tre discipline: Formula 1, MotoGP e Campionato del Mondo Rally (WRC).

Attualmente Michelin è fornitore unico per la MotoGP e per il WRC.