Tra le vetture della Stella a Tre Punte presenti a Francoforte, la GLA è quella più attesa: si tratta del nuovissimo SUV compatto basato sulla piattaforma MFA (la stessa di Classe A, Classe B e Classe CLA) che va a completare l’ampia offerta di Mercedes nel segmento dei SUV.


Design e dimensioni

Esteticamente la Mercedes GLA riprende i canoni stilistici degli ultimi modelli della Casa, in particolare della Classe A e della CLA, con un frontale accattivante e un profilo scolpito e dinamico caratterizzato da una linea di cintura alta. Un design di grande successo, che ha notevolmente contribuito all’aumento delle vendite complessive di Mercedes-Benz grazie anche alla conquista di clienti provenienti da altri marchi (il 50% nel caso della Classe A). Le dimensioni compatte (4.417/1.804/1.494) e il ridotto coefficiente di resistenza (pari a 0,29) la rendono maneggevole anche in città e particolarmente efficiente in autostrada.
Il bagagliaio della GLA ha una capienza che varia da 421 a 836 litri.


Due benzina e due diesel

Quattro le versioni al lancio, due a benzina e due a gasolio, tutte dotate di sistema Start&Stop: a benzina troviamo la GLA 200 da 156 CV e 250 Nm, con motore 1.6 turbo a iniezione diretta, e la GLA 250 da 211 CV e 350 Nm, versione più performante con motore 2.0 turbo a iniezione diretta in grado di raggiungere – nella variante a trazione integrale 4Matic – 233 km/h di velocità massima e accelerare da 0-100 km/h in 6,5 secondi; a gasolio la GLA 200 CDI da 136 CV e 300 Nm, versione più efficiente con consumi medi dichiarati di 4,3 l/100 km – che a dispetto della sigla nasconde sotto il cofano un 2.1 litri 4 cilindri –, e GLA 220 CDI da 170 CV e 350 Nm.


Trazione 4Matic e programma Offroad

Fatta eccezione per la GLA 200, offerta unicamente con la trazione anteriore, le altre tre versioni saranno sul listino anche nella versione 4Matic con trazione integrale permanente. La dotazione di serie per le versioni 4Matic include il sistema DSR, che assiste nelle discese più ripide, il programma Offroad, che interviene su cambio e risposta all’acceleratore per offrire maggiore trazione sui fondi sterrati e il cambio automatico a doppia frizione 7G-DTC, disponibile anche sulle versioni a trazione anteriore in alternativa al manuale a 6 rapporti.