Mercedes presenta le CLS e CLS Shooting Brake restyling 2014, rinnovate nel design e nei contenuti. Tra le principali novità i nuovi fari MULTIBEAM LED, il sistema di telefonia con HD Voice, i nuovi servizi di connessione e il nuovo cambio automatico a nove rapporti 9G-Tronic.


Due icone del design

Sono passati dieci anni dal debutto della prima Mercedes CLS, la prima auto del segmento a coniugare il dinamismo di una coupé con il comfort e la funzionalità di una berlina. Tra le sue caratteristiche, fu la prima auto ad essere equipaggiata di serie con i fari LED Hight Performance in grado di illuminare la strada sempre nel modo ottimale. Nel 2012 arriva anche la Mercedes CLS Shooting Brake, per coloro che non vogliono rinunciare né alla sportività né alla capacità di carico.


Illuminazione della strada al top

Sia la CLS che la CLS shooting Brake restyling 2014 sono dotate di serie dotati di fari LED High Performance dal nuovo design. In alternativa è possibile dotare le vetture a richiesta con i nuovi fari MULTIBEAM LED sviluppati da Mercedes-Benz. Con questa innovazione, la Casa di Stoccarda inaugura un nuovo capitolo nella tecnica di illuminazione. La tecnica MULTIBEAM LED coniuga le migliori tecnologie di illuminazione di oggi, ed è in grado di adeguare al meglio istantaneamente e automaticamente la distribuzione della luce a qualsiasi situazione del traffico. Un sistema che assicura un’illuminazione della corsia di marcia e dei margini della strada insolitamente ampia senza tuttavia abbagliare gli altri automobilisti.


Telefonia con HD Voice e nuovi servizi di connessione

Il sistema di infotainment base Audio 20 con Comand Online prevede una telefonia base con HD Voice che consente una ricezione audio di qualità superiore, e in futuro sarà possibile avere la rete veloce LTE (telefonia Comfort). Sulla nuova Mercedes CLS restyling 2014 è disponibile anche “mercedes connect me”, un pacchetto di servizi con svariate funzioni, tra le quali la Chiamata di Emergenza Mercedes-Benz, Gestione Incidenti, Manutenzione e Gestione Guasti. Tramite il portale “connect.mercedes.me” il proprietario della vettura può controllare su internet diverse informazioni sulla vettura, come ad esempio il livello del carburante.
 

Le versioni diesel…

La novità è rappresentata dalla CLS 220 BlueTEC, versione turbodiesel a 4 cilindri da 170 CV e 400 Nm (226 km/h, 8,3 secondi da 0-100 e 4,6 l/100 km). Segue la CLS 250 BlueTEC dotata della stessa unità ma con potenza e coppia di rispettivamente 204 CV e 500 Nm (disponibile anche nella versione 4Matic a trazione integrale). La top di gamma a gasolio è la CLS 350 BlueTEC da 258 CV e 620 Nm (anche 4Matic).
Su tutte viene montato il nuovo cambio automatico a nove rapporti 9G-Tronic che aumenta comfort, agilità ed efficienza della vettura.


… e quelle a benzina

La CLS 350 viene sostituita dalla più potente ed efficiente CLS 400, che monta un motore da 3.5 litri V6 turbo da 333 CV e 480 Nm ed è disponibile anche 4Matic. La CLS 500 cela sotto il cofano un 4.6 litri V8 da 408 CV e 600 Nm abbinato al nuovo cambio 9G-tronic; c’è anche la versione 4Matic ma inizialmente non sarà importata in Italia.


Nuove CLS 63 AMG e CLS 63 AMG S 4Matic

E poi ci sono le nuove CLS AMG con motore 5.5 V8 biturbo da 557 CV e 720 Nm e CLS 63 AMG S 4Matic da 585 CV e 800 Nm, quest’ultima in grado di scattare da 0-100 km/h in appena 3,6 secondi. La trazione integrale, di serie per la più potente versione S, è disponibile anche per la CLS 63 AMG.