Mercedes entra nel segmento delle hot hatc in grande stile, con la compatta Classe A firmata AMG da 360 cv. Il piccolo propulsore 2.0 litri 4 cilindri sovralimentato della A 45 AMG sviluppa una potenza specifica di ben 181 cv/litro e una coppia massima di 450 Nm, risponde alle normative Euro 6 e promette un consumo di carburante davvero contenuto in rapporto alle prestazioni, di appena 6,9 l/100 km nell’uso misto. Da supercar l’accelerazione, con soli 4,6 secondi impiegati per passare da 0-100 km/h.
 

Una meccanica di alto livello

Il propulsore della Mercedes A 45 AMG è nato nella fabbrica di Kölleda secondo il principio “one man, one engine”, filosofia costruttiva del reparto AMG dove il responsabile dello sviluppo dell’unità, alla fine del lavoro, ci mette la sua firma. Il potente 2.0 litri della A45 AMG è dotato di iniezione diretta BlueDirect, turbina twin-scroll, che raggiunge una pressione di 1,8 bar, e impianto scarico specifico con valvola che agli alti regimi esalta il sound del motore.
 

Trazione integrale e cambio doppia frizione

Per la A 45 AMG la casa di Stoccarda ha optato per il sistema di trazione integrale 4Matic, appositamente calibrata per offrire, nella modalità di guida “Sport Handling”, più coppia al retrotreno. In altre condizioni di guida la trazione viene ripartita elettronicamente, a seconda delle esigenze, tra il 100% all’anteriore e il 50% all’anteriore e il 50% al posteriore.
Il cambio della A 45 AMG è il doppia frizione a 7 rapporti Speedshift DCT AMG, che oltre alle modalità Controlled Efficiency, Sport e Manual, offre la funzione Race Start, ovvero la funzione di launch control per le partenze a tutto gas.
 

Facilmente riconoscibile

Non troppo "carica" esteticamente e quindi sempre elegante anche nella versione più cattiva, la Mercedes 45 AMG è comunque riconoscibile dalle appendici aerodinamiche AMG e dalle ruote da 18” gommate con pneumatici 235/40, che lasciano intravedere i grossi dischi da 350 mm all’anteriore e 330 al posteriore.