Si chiama MP4 12-C Can-Am Edition, ed è la versione speciale della McLaren MP4 12-C derivata dalla versione GT3. Dotata del 3.8 V8 con doppia sovralimentazione modificato da 630 cv, ha un peso a secco di soli 1.200 kg grazie all’impiego della fibra di carbonio. Ridotti all’osso gli interni, sempre al fine di risparmiare ogni grammo nemico della dinamica e delle prestazioni.

Esteticamente la McLaren MP4 12-C Can-Am Edition si presenta come una vettura da corsa, con un imponente alettone posteriore e un grosso estrattore posteriore. D’altra parte rispetto alla MP4 12-C standard la Can-Am Edition ha una deportanza superiore del 30%. Più potente anche l’impianto frenante, realizzato dalla Akebono, gli pneumatici sono slick e l’abitacolo non ha nulla di più di quanto possa servire: roll-bar a gabbia di sicurezza, volante in stile F1, sedili a guscio Recaro con cinture a 4 punti e portiere senza pannelli con apertura a corda (al posto delle tradizionali maniglie), con la fibra di carbonio che pervade l’abitacolo. Interessante la presenza del climatizzatore, solitamente non presente per evidenti esigenze di risparmio di peso, ma sempre più frequentemente obbligatorio in alcune gare.

La McLaren MP4 12-C Can-Am Edition ha sfilato al Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, appuntamento per appassionati di auto che si tiene annualmente in California dove è possibile ammirare prestigiose auto d’epoca accanto a futuristiche concept car.