La nuova McLaren 650s amplia l’offerta di supercar del costruttore inglese, collocandosi tra la MP4-12C e la P1. Il suo nome deriva dalla potenza del suo V8 twin turbo, che eroga 650 PS (ovvero 641 CV), e riprende gli stilemi di entrambi i modelli del Marchio: della P1 per quanto riguarda la sezione anteriore e della 12C per quanto riguarda quella posteriore.

In termini di prestazioni – e presumibilmente anche di prezzo – la nuova McLaren 650s si avvicina più alla MP4-12C che alla hypercar P1 ma con notevoli sviluppi in fatto di aerodinamica: lo splitter anteriore aumenta la deportanza, per un inserimento in curva più incisivo, e la spinta verso il basso alla velocità di 240 km/h è cresciuta del 24%. Questo mantenendo comunque lo stesso livello di coefficienza aerodinamica della 12C.

Sono stati aggiornati anche il ProActive Chassis Control (PCC), che permette di selezionare fra le modalità di guida Normal, Sport e Track, il sistema McLaren Airbrake e il 3.8 V8 sovralimentato da due turbocompressori che passa dai 625 CV – di quello montato sulla 12C – a 641 della 650s.

La dotazione della 650s prevede cerchi in lega con disegno specifico a 5 razze con pneumatici Pirelli P Zero Corsa MC1, sedili racing in carbonio, sistema di infotainment IRIS con Bluetooth, radio satellitare, wifi, streaming audio e sistema a riconoscimento vocale.