Quando si ha la necessità di cambiare macchina o di acquistarne una per la prima volta, si hanno tre opzioni: macchina nuova, macchina usata o macchina a km 0.

macchina nuova o macchina usataMa andiamo per ordine.  Dopo aver fissato un budget, dal quale si cerca di non discostarsi troppo, si sfoglia un listino auto guardando le varie macchine che ruotano intorno al prezzo prestabilito.
 

Fissiamo ad esempio il nostro budget a 15.000 euro. Sostenendo questa spesa potremmo comprare una macchina nuova utilitaria a benzina discretamente accessoriata, oppure turbodiesel rinunciando a qualche optional per evitare di sforare il budget prefissato. Con la stessa somma però potremmo anche ambire ad una macchina usata di categoria superiore; tanto più elevata è l'età dell'auto tanto più potremmo acquistare una vettura di alto livello. 

E’ importante tener presente che una macchina nuova, appena uscita dalla concessionaria ha già perso il 20% dell'iva e dopo un altro anno il valore dell'auto diminuisce di un ulteriore 20% - 30%. Non c'è dubbio che chi compra una macchina nuova “paga” una forte perdita di valore soprattutto nei primi anni.

Di contro, la scelta di una macchina nuova porta con sè interessanti benefici. Si può scegliere tra gli innumerevoli allestimenti, gli optional e il colore; si può godere del buon profumo di auto nuova che inonda l'abitacolo, di interni e carrozzeria immacolati, nonché di almeno 2 anni di garanzia (2 anni è il minimo consentito dalla legge). Insomma, per qualche anno possiamo dormire sonni tranquilli.

Certo è che con un budget di 15.000 euro non si può andare oltre ad una buona utilitaria o poco più. Qualche esempio?  

Sul nuovo si potrebbe acquistare una Fiat 500 1.2 Lounge ben accessoriata con climatizzatore automatico, tetto apribile, vernice perlata, cromature esterne, interni in pelle e chi più ne ha più ne metta.

Un'Alfa Romeo MiTo 1.4 16V, che con i suoi 15.050 euro di partenza non permette neanche la vernice metallizzata; una Fiat Punto Evo 1.3 Mjet o con alimentazione GPL, oppure, sforando leggermente dal nostro budget (15.370 euro), una piccola sportiva come la Renault Twingo 1.6 16V RS con ben 133cv.

Per chi ha voglia di togliersi qualche sfizio o per coloro i quali hanno particolari esigenze di spazio, la soluzione economica potrebbe essere quella di affacciarsi al mercato dell'usato.

Spulciando tra gli annunci dell'usato l'offerta è ampia e variegata e con 15.000 euro si può spaziare da una recente Alfa 159 1.9 JTD del 2008 ad una grossa BMW X5 3.0D del 2003, fino ad arrivare ad una sportiva Porsche Boxster (nuova si trova a partire da circa 50.000 euro, acquistando un modello del 2001 si riuscirebbe a stare dentro alla cifra prestabilita).

Quando si compra una macchina usata bisogna però fare attenzione a diversi aspetti, tanto più se la macchina è costosa e anziana.

Verificare innanzitutto il libretto dei tagliandi, lo stato degli interni, la carrozzeria e la meccanica. Per certi modelli meglio poi far provare l'auto ad un meccanico di fiducia per verificare lo stato della trasmissione, del telaio e del motore.

E’ utile inoltre fare un paio di conti sul costo di utilizzo di una macchina; se prendiamo ad esempio una Punto Evo a GPL avremo un costo al litro di GPL inferiore a 0,70 centesimi con un consumo medio di circa 16 km/litro, dei costi bassi per bollo ed assicurazione (in alcune regioni addirittura non pagheremo il bollo grazie agli incentivi statali), bassi costi di manutenzione...insomma il massimo del risparmio!

Se acquistiamo una Porsche Boxster avremo un alto costo per il bollo, per l'assicurazione e per la benzina nonché per tutti gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, con la soddisfazione però di guidare una grintosa spider made in Zuffenhausen! Ottima soluzione per chi lavora sotto casa e usa l'auto nel weekend, poco conveniente per chi deve fare 50 km andare e 50 a tornare per recarsi al lavoro.

C'è infine un'altra alternativa alle macchine nuove o usate, le macchine a km 0. Sono macchine acquistate dalla concessionaria, quindi targate, ma che non sono mai state utilizzate e si possono acquistare con sconti sul listino molto variabili a seconda della richiesta di tale modello sul mercato. Un po' come avviene nel mercato dell'usato, più la vettura è richiesta meno sarà la svalutazione di quel modello quindi, nel caso dei km 0, più la vettura ha mercato meno sarà lo sconto applicato sul prezzo di listino. 

Ma vediamo cosa si può trovare considerando il nostro budget di 15.000 €:

 

una Fiat Sedici 1.6 16V Dynamic (prezzo del nuovo 21.000 euro), una Mini One (prezzo del nuovo 20.500 euro) o un'Alfa 147 1.9 jtdm. E se ci dirigiamo su modelli che hanno avuto uno scarso successo di mercato o che sono ormai verso la fine della loro carriera si possono fare veri e propri affari; ad esempio una Fiat Stilo Multi Wagon 1.9 Mtj dal prezzo di 24.000 euro si può trovare a 14.000 euro mentre un’ ammiraglia come l'Alfa 166 2.0 TS da 28.000 euro si può trovare a soli 13.000!  Bisogna solo tenere conto che la garanzia della casa decorre dalla data di prima immatricolazione (quindi potrebbe andare perso qualche mese) e si rischia di ottenere una valutazione inferiore al momento della rivendita perché la vettura risulta avere due proprietari. Solitamente a disporre di tante auto a km 0 sono le grandi concessionarie; se si riuscisse a trovare una macchina in grado di rispondere alle proprie esigenze, questa potrebbe essere la scelta con il miglior rapporto qualità prezzo!